Italia

Termovalorizzatore Acea, realizzati due nastri high-tech con gruppo…

  • Abbonati
  • Accedi
a san vittore nel lazio

Termovalorizzatore Acea, realizzati due nastri high-tech con gruppo Magaldi

Il termovalorizzatore a San Vittore (Frosinone) di proprietà del gruppo Acea
Il termovalorizzatore a San Vittore (Frosinone) di proprietà del gruppo Acea

Grazie alla collaborazione tra Acea e il Gruppo Magaldi, il termovalorizzatore di San Vittore del Lazio (Frosinone) implementa, prima applicazione del genere nel Wte (Waste to Energy) un sistema Ecobelt WA (Wast Ash) per il trasporto delle ceneri pesanti derivanti dalla combustione del Css (Combustibile solido secondario). L’impianto della partecipata Acea Ambiente, sito in San Vittore, è uno dei più importanti in Italia, disponendo di tre linee di incenerimento, ognuna con una potenzialità termica di circa 54 MW e una capacità ricettiva complessiva autorizzata di 397.200 tonnellate/annue di Css.

I nastri trasportatori di ultima generazione
L’applicazione impiantistica realizzata, che si caratterizza nel sistema Ecobelt® WA, comprende due nastri trasportatori, ognuno con interasse di circa 16 metri, in sostituzione di due trasportatori a catena immersi in un bagno d’acqua in esercizio negli ultimi 6 anni. Grazie alla collaborazione tra Acea e il Gruppo Magaldi, l’installazione del sistema Ecobelt® WA presso l’impianto di San Vittore del Lazio ha permesso l’eliminazione dell’utilizzo dell’acqua per il raffreddamento delle ceneri, incrementando allo stesso tempo l’efficienza della caldaia, con il recupero dell’energia dal calore sensibile delle ceneri pesanti, e la riduzione dei consumi di energia elettrica per l’azionamento dei trasportatori stessi.

«Tutti i sistemi tradizionali utilizzano acqua per raffreddare le ceneri incadescenti generate dalla combustione dei rifiuti. Il nuovo sistema adottato a San Vittore, un investimento da 2 milioni di euro, prevede invece un raffreddamento ad aria» spiega Letizia Magaldi (consigliera di amministrazione del Gruppo e figlia del fondatore Mario), che aggiunge: «Le ceneri a contatto con l’acqua diventano fango che va smalito in discarica. Con il raffreddamento ad aria invece non si crea materiale di scarto. E le ceneri restano potenzialmente riutilizzabili, separando tutti i vari metalli presenti». Non solo. «I nastri trasportatori sono posizionati sotto la caldaia - spiega ancora Magaldi - Con questo sistema il calore non si disperde come succede invece se le ceneri fossero raffreddate con acqua». A questo incremento di efficienza si aggiunge l’ulteriore vantaggio del risparmio di acqua.

Il Gruppo Magaldi, con quartier generale a Salerno e presente in 39 Paesi nei 5 continenti, è leader mondiale nella produzione di impianti industriali per il trasporto di materiali ad alta temperatura per centrali termoelettriche, industrie cementiere, fonderie, industrie minerarie e termovalorizzatori. La sua mission è quella di ideare, produrre e commercializzare impianti di massima affidabilità e qualità dei componenti, in grado di fornire soluzioni industriali eco-sostenibili in tutto il mondo. Acea, quotata in Borsa nel 1999, è attiva nella gestione e nello sviluppo di reti e servizi nei business dell'acqua, dell'energia e dell'ambiente. È il primo operatore nazionale nel settore idrico, tra i maggiori player italiani nella distribuzione e vendita di elettricità e nel settore ambientale. Tra le principali attività svolte: servizio idrico integrato (acquedotto, fognatura e depurazione), produzione di energia, in particolare da fonti rinnovabili, vendita e distribuzione di elettricità, illuminazione pubblica e artistica, smaltimento e valorizzazione energetica dei rifiuti.

© Riproduzione riservata