Italia

1/5 I seggi: 36% maggioritari e 64% proporzionali

  • Abbonati
  • Accedi
    RIFORMA elettorale

    Dalla scheda alla ripartizione dei seggi, ecco come funziona il Rosatellum

    Addio a voto disgiunto e preferenze. Cala il numero delle firme per le candidature, più difficile formare liste civetta. Questa la legge con cui si voterà nel 2018

    (Agf)
    (Agf)

    1/5 I seggi: 36% maggioritari e 64% proporzionali

    Il Rosatellum 2.0 è un sistema proporzionale con una parte di maggioritario, ottenuta attraverso la reintroduzione dei collegi uninominali (232 alla Camera e 116 al Senato compresi quelli di Trentino e Valle d'Aosta) nei quali i partiti si potranno anche coalizzare. Coalizioni che tuttavia sono labili, visto che non è prevista né la presentazione di un programma comune né l'indicazione di un unico leader (o come nei precedenti sistemi del candidato premier) ma solo dei capi delle singole liste. Con i collegi uninominali verranno eletti il 36% dei seggi della Camera, con il proporzionale il restante 64 per cento

    © Riproduzione riservata