Italia

Mps, nuove inchieste per la morte di David Rossi La Procura di Siena:…

  • Abbonati
  • Accedi
PRESUNTO SUICIDIO DI MARZO 2013

Mps, nuove inchieste per la morte di David Rossi La Procura di Siena: nessuna ipotesi di reato

  • – di Redazione online

Due nuove inchieste per la morte di David Rossi, l’ex capo comunicazione di Banca Monte dei Paschi di Siena, morto in circostanze sospette il 6 marzo 2013. I procedimenti, allo stato senza ipotesi di reato né indagati, mirano ad accertare se dietro quella morte, in apparenza un suicidio, possa in realtà celarsi un vero e proprio omicidio legato alle dichiarazioni che Rossi era pronto a fare alla magistratura senese.

Il caso sollevato dal programma televisivo Le Iene
Il caso è stato nuovamente analizzato dal programma televisivo Le Iene, che in più servizi ha ricostruito la dinamica della morte di Rossi. Le telecamere a circuito chiuso hanno individuato Rossi mentre precipitava dagli uffici di Mps il 6 marzo 2013. Le modalità avrebbero fatto sorgere numerosi interrogativi, tanto che i pubblici ministeri ora intendono approfondire la vicenda.

I due nuovi fascicoli d’indagine
Ai fini dei nuovi accertamenti nei, giorni scorsi sono stati ascoltati a Siena l’avvocato della famiglia di Rossi, Luca Goracci, l’ex segretaria dell’allora ad di Mps Fabrizio Viola, Lorenza Pieraccini, e l’ex segretario dell’ex presidente di Mps Giuseppe Mussari, Valentino Fanti. I due nuovi fascicoli sono stati aperti in seguito all’intervista a la Repubblica dell’avvocato Goracci, che aveva raccontato che un testimone gli aveva accennato della presenza di 4 persone in prossimità del vicolo di Monte Pio, dove è stato trovato il corpo di Rossi. Pieraccini è stata ascoltata a seguito della trasmissione Le Iene, dove aveva raccontato che le mail inviate da Rossi a Viola nei giorni precedenti il decesso, erano state aperte e lette da altre persone tra cui Fanti. Per questo motivo anche l’ex segretario di Mussari è stato ascoltato dalla polizia giudiziaria.

Csm: audizione del procuratore di Genova
Domani, intanto, è prevista l’audizione in Prima Commissione del Csm del procuratore capo di Genova Francesco Scozzi. L’audizione rientra nell’istruttoria avviata dalla Commissione dopo la richiesta di una pratica a tutela dei magistrati di Siena, avanzata dalla presidente della Corte d’Appello di Firenze Margherita Cassano e dal procuratore generale Marcello Viola. La Procura di Genova ha aperto un’inchiesta dopo le dichiarazioni dell’ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini su «festini» ai quali avrebbero partecipato importanti personaggi della magistratura e della politica, trasmesse dalle Iene in una puntata dedicata alla morte dell’allora capo comunicazione di Mps, David Rossi.

© Riproduzione riservata