Lifestyle

Uefa Nations League: l'Italia pesca Portogallo e Polonia

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Uefa Nations League: l'Italia pesca Portogallo e Polonia

  • –a cura di Datasport

La Nazionale italiana, dopo la storica eliminazione dai playoff Mondiali, è ancora in fase di costruzione e al momento è incerto anche il nome del prossimo c.t., in una rivoluzione che dovrebbe coinvolgere tutto il calcio del nostro paese. Intanto a Losanna è andato in scena il sorteggio dei gruppo della nuova Uefa Nations League 2019. La nuova Champions per nazionali sarà un torneo composto da 55 squadre, divise in quattro serie da 4 gruppi. L'Italia, che partiva dalla seconda facia della divisione A, è stata inserita nel girone 3 con il Portogallo di Cristiano Ronaldo e la Polonia di Lewandowski, entrambi quest'estate in Russia. Girone di ferro è anche quello tra Germania, Francia e Olanda. La Spagna (girone 4) se la vedrà con Inghilterra e Croazia. Il Girone 2 è composto invece da Belgio, Svizzera e Islanda. Ecco il sorteggio: LEGA A
A1: Olanda, Francia, Germania
A2: Islanda, Svizzera, Belgio
A3: Polonia, Italia, Portogallo
A4: Croazia, Inghilterra, Spagna LEGA B
B1: Rep. Ceca, Ucraina, Slovacchia
B2: Turchia, Svezia, Russia
B3: Nord Irlanda, Bosnia, Austria
B4: Danimarca, Irlanda, Galles LEGA C
C1: Israele, Albania, Scozia
C2: Estonia, Finlandia, Grecia, Ungheria
C3: Cipro, Bulgaria, Norvegia, Slovenia
C4: Lituania, Montenegro, Serbia, Romania LEGA D
D1: Andorra, Kazakistan, Lettonia, Georgia
D2: San Marino, Moldova, Lussemburgo, Bielorussia
D3: Kosovo, Malta, Far Oer, Azerbaigian
D4: Gibilterra, Liechtenstein, Armenia, Macedonia Le gare della fase a gironi di UEFA Nations League si svolgeranno nell'arco di sei giornate da settembre a novembre 2018. Le vincitrici dei quattro gironi della divisione A si sfideranno nelle Final Four che assegnerà il trofeo nel giugno 2019. La UEFA Nations League si intreccia però anche con le qualificazioni agli Europei 2020, rassegna continentale che si disputerà in maniera itinerante (anche a Roma) e a cui non sono già ammessi i Paesi organizzatori. Dalle qualificazioni europee infatti resteranno ancora quattro posti disponibili che saranno assegnati proprio tramite la UEFA Nations League alle vincitrici degli spareggi in programma a marzo 2020 cheprevedono la partecipazione di 16 squadre, cioè quattro per ciascuna Divisione della competizione. Nel caso in cui una formazione si fosse già qualificata attraverso i classici tornei, allora lascerà il posto alla formazione con il ranking migliore.