Lifestyle

Italia Under 21, l'esordio di Evani finisce in pareggio

  • Abbonati
  • Accedi
CALCIO

Italia Under 21, l'esordio di Evani finisce in pareggio

  • –a cura di Datasport

La partita d'esordio sulla panchina dell'Under 21 di Evani finisce con un pareggio per 1-1 contro i pari età della Norvegia. Il nuovo ct può essere comunque soddisfatto della prova dei suoi ragazzi che hanno controllato il primo tempo e avuto una bella reazione dopo il vantaggio norvegese per l'indecisione di Meret, alla prima da titolare con l’U21 nel giorno del suo 21esimo compleanno. Decisivo l'ingresso di Vido che ha trovato la rete dell'1-1. La rimonta degli azzurrini si ferma sulla traversa centrata nel finale da Barella.   

L'Italia, che non sta svolgendo le qualificazioni perchè sarà il paese ospitante dei prossimi Europei Under 21 del 2019, avrà modo di sperimentare nuovi moduli e principi tattici lungo le tante amichevole che affronterà prima della manifestazione. Una di queste è stata quella del Curi di Perugia contro la Norvegia, che coincideva con l'esordio di Evani, promosso dopo che Di Biagio è passato alla nazionale maggiore.   

L’Italia, scesa in campo con il 4-3-3, parte bene e al primo affondo sfiora subito il vantaggio con Parigini (6’), ma il suo destro dal limite centra il palo. Poi Cerri perde l’attimo per la battuta a rete, mentre Murgia (18’) non approfitta di uno svarione di Knudsen e solo davanti al portiere manda a lato. La Norvegia fatica a salire, ma ha la sua occasione con Bjordal che parte in linea ma poi si fa rimontare da Pezzella. E’ l’unico potenziale brivido nei primi 45’, che si chiudono con una rovesciata centrale di Cerri.

La ripresa si apre con un’altra volata a sinistra di Parigini senza effetto, poi sale la Norvegia che sfiora il vantaggio con un destro potente di Bjordal respinto da Meret. E’ il preludio al gol norvegese che arriva proprio con il solito Bjordal (60’) in maniera molto rocambolesca: il numero 19 crossa e la palla, dopo un rimbalzo nel cuore dell’area, beffa Meret. Evani corre ai ripari e inserisce Vido, che alla prima palla toccata trova il pari con un destro a giro all’incrocio sul palo lontano. E tre minuti dopo è ancora il talento scuola Milan, ora di proprietà dell'Atalanta, ad andare vicino al gol di testa. La gara diventa più divertente e gli azzurrini vanno a un passo dal 2-1 con una splendida conclusione di Barella (75') che finisce sulla traversa. Poi Meret si rifà dell’errore sul gol, con un miracolo su Konradsen. Il match-point però capita sulla testa di Cerri a due minuti dal termine, ma l’attaccante del Perugia trova il riflesso di un super Bratveit che mantiene il pareggio.