Italia

Regione Lazio, Zingaretti presenta la giunta. Da sciogliere il nodo LeU

  • Abbonati
  • Accedi
prima riunione martedì

Regione Lazio, Zingaretti presenta la giunta. Da sciogliere il nodo LeU

Ansa
Ansa

In anticipo rispetto ai tempi (era annunciata per lunedì) il riconfermato governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha presentato la Giunta Regionale: oltre al presidente ci sono 4 donne e 5 uomini. «Al momento» sono nove, ha spiegato Zingaretti, visto che il confronto con Liberi e Uguali (che a differenza di quanto avvenuto a livello nazionale ha appoggiato il Pd in Regione) richiede ancora «qualche giorno» (a loro andrà l’assessorato al Lavoro, anche se non è stato individuato il nome tra le varie anime della formazione di sinistra ). L’età media degli assessori è di 46 anni. La prima riunione di Giunta ci sarà martedì.

Tutti gli assessori riconfermati
Massimiliano Smeriglio è stato riconfermato vicepresidente (con deleghe a formazione, attuazione del programma e protezione civile). Smeriglio, proveniente da Sel e vicino all’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, è stato tra i promotori della lista civica che ha sostenuto Zingaretti. Riconfermata al bilancio anche Alessandra Sartore, assessore “tecnico” con esperienze nella ragioneria generale dello Stato e al ministero per la coesione territoriale. Negli altri ruoli chiave, Zingaretti ha scelto tutte personalità a lui molto vicine.

Tra fedelissimi di Zingaretti e new entry
Lorenza Bonaccorsi, deputata Pd uscente, già renziana vicina al premier Paolo Gentiloni, avrà la delega al Turismo. Da Viterbo arriva Alessandra Troncarelli: sarà assessore al Welfare. Enrica Onorati (di Priverno, Latina) è il nuovo assessore all’Agricoltura. Torna l'assessore alla Sanità, che dovrà traghettare l’uscita dal commissariamento a fine 2018: è Alessio D’Amato, fedelissimo del governatore. Gian Paolo Manzella (Pd), vice presidente uscente della commissione Affari comunitari, guiderà lo Sviluppo economico. Il sindaco di Monterotondo del Pd Mauro Alessandri è assessore a Infrastrutture, Trasporti, Lavori pubblici e Piccoli comuni. A Massimiliano Valeriani (anche lui molto vicino a Zingaretti) la fondamentale delega a Casa, Urbanistica e, soprattutto, Rifiuti.

Zingaretti fa il bis: iniziamo subito a fare il nostro lavoro

© Riproduzione riservata