Motori24

Dossier Elettrificazione e supercar, una «storia» tormentata

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 31 articoliAuto elettriche, i modelli e le tecnologie rivoluzionarie

Elettrificazione e supercar, una «storia» tormentata

Continuano i rumors su una futura “rossa” EV sulla scia di quanto già pianificato, ad esempio, da Porsche che dall'anno prossimo è pronta a lanciare sul mercato la Mission E, mentre anche Lamborghini con la concept Terzo Millennio, una soluzione più futuribile, sta progettando di passare all'elettrico. Resta da capire quale sia la soluzione ideale per vetture come le supercar che finirebbero con l'essere penalizzate ad esempio dal dover rinunciare ad un sound che solo l'8 o il 10 oppure il dodici cilindri sanno garantire, musica per le orecchie degli appassionati disposti a spendere cifre folli pur sapendo di non poterne sfruttare appieno su strada il loro potenziale.

E allora? Più logico sarebbe per una Ferrari la scelta di una ibridizzazione sulla base di quanto sperimentato in pista dalle monoposto per garantire un plus di potenza, magari da sfruttare in accelerazione, per sorpassi più agevoli o per staccate più estreme. In quel caso non potrebbe bastare una semplificazione del tipo “48 volt”, ma meglio andrebbe la soluzione del kers già adottata non su una rossa qualunque, ma su LaFerrari.

Sergio Marchionne il ceo della Ferrari sembra aver maturato la decisione definitiva per la “rossa” di un'ibrida da lanciarsi entro il 2020, non a caso a Maranello e dintorni sono state intercettare delle 488 “muletto” con sotto al cofano un powertrain elettrificato. Anche se resta forte la tentazione in Ferrari di anticipare i concorrenti e lanciare la prima supercar sul mercato a propulsione elettrica. Ne sapremo di più nei prossimi mesi quando i programmi dei marchi del Gruppo Fca e della Ferrari verranno svelati proprio dallo stesso Marchionne.

© Riproduzione riservata