Lifestyle

MiGames 2018 riparte da Milano con otto tappe e finali in Croazia

  • Abbonati
  • Accedi
sport in cittÀ

MiGames 2018 riparte da Milano con otto tappe e finali in Croazia

Si riparte il 22 maggio, ancora una volta da Milano, per l’edizione 2018 dei MiGames: basket maschile e femminile 3 contro 3, calcio 5 contro 5 sempre maschile e femminile, beach volley e pallanuoto (entrambi 4 contro 4) con squadre miste. A questi si affiancheranno i cosiddetti «Sport Plus», tornei paralleli di calcio balilla e ping pong. Il format è sempre lo stesso, quello che ha riscosso successo negli anni scorsi: e porta lo sport all’interno delle città, non nel chiuso dei palazzetti come accade di solito ma nelle piazze, per una vera e continua interazione con il pubblico degli appassionati o con i semplici “curiosi” di passaggio. Che magari diventeranno a loro volta appassionati e perché no, atleti.

Si parte da Milano, come dicevamo, dalla splendida Piazza Città di Lombardia (la piazza coperta più grande d’Europa) ma i giochi toccheranno anche Torino, Genova, Roma e Santa Margherita Ligure, come nell’edizione 2017. A queste si aggiungono Napoli, nella Rotonda Diaz; Lecce, nel bellissimo anfiteatro romano di Piazza Sant’Oronzo e Lignano Pineta, in Piazza Marcello D’Olivo. Le finali, e questa è una “replica” dopo l’esperienza positiva dello scorso anno, saranno ancora una volta a Umago, in Croazia.

«La partenza da Milano - dice Davide Ardizzone, Ceo e fondatore dell’iniziativa - città che solo quattro anni fa era la nostra unica tappa, ci aiuta a fare il pieno di adrenalina, grinta e determinazione per arrivare, provati ma soddisfatti, alla fine di luglio. Milano è il posto in cui siamo nati, è la nostra base operativa: e non può esserci uno “start” migliore. Sempre seguendo il nostro motto: Live the city, live the sport».

Aggiornati tutti i record delle edizioni precedenti, con 5.200 atleti iscritti, quasi mille squadre totali e oltre 130mila persone coinvolte. La partecipazione è aperta a ragazzi e ragazze nati fino al 2002 e l’obiettivo, come sempre, è quello di abbinare un week end di sport alla possibilità di far conoscere agli atleti la bellezza di molte città italiane, “vissute” per qualche giorno in un modo diverso dal solito.

Un’altra novità di quest’anno è la partenza del programma «MiGames Ambassador», che vede giocatori di livello nazionale fare da “ambasciatori”, per l’appunto, della manifestazione. Hanno già aderito Martina Kacerik della Reyer Venezia per il basket, Simone Buti del Volley Milano per la pallavolo e Giulia Pisani (ex giocatrice del Volley Busto Arsizio) per il beach Volley. E altri campioni sono pronti ad aggiungersi nei prossimi giorni.

Non è invece una novità, ma una piacevole conferma, l’impegno nel campo della social reponsability: così i MiGames continueranno a sostenere il progetto alimentare a favore dei bambini colombiani in collaborazione con «Italia por Colombia», la fondazione benefica di Ivan Ramiro Cordoba, indimenticato campione dell’Inter. E confermano il gelellaggio con Okapia Onlus, che per il quarto anno consecutivo porterà i MiGames in Rwanda, coinvolgendo in tre giorni di gioco e sport oltre 400 bambini.

Confermato anche per quest’anno lo sponsor tecnico Adidas, mentre è una novità la media partnership con Radio Kiss Kiss che comunicherà i MiGames su scala nazionale. Di nuovo tra i partner anche San Carlo, che sostiene i giochi fin dalla prima edizione, a cui si affiancano Nerf, Noleggiocampi.it, Gatorade, Nilox, Acqua minerale San Benedetto, Algida, Deghi, Sagam e Idea Bellezza. Per la parte di promozione sportiva sarà A.S.C. il partner del tour 2018.

Ma torniamo a Milano, da dove tutto è partito e da dove partiranno i MiGames 2018: le finali cittadine si giocheranno domenica 27 maggio, sempre in Piazza Città di Lombardia, dando il via alla fase itinerante della manifestazione. Che, secondo gli auspici di Davide Ardizzone, porterà a passi rapidi verso l’edizione del 2020: «Anno cui - spiega - vorremmo raggiungere il nostro traguardo più significativo: quello di avere dieci tappe italiane». Con uno sguardo già rivolto all’Europa perché, come dice Ardizzone, «ammetto che il passo europeo si avvicina sempre di più».

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito: www.migames.it

© Riproduzione riservata