Lifestyle

Serie B, 42a giornata: il Parma torna in A, Novara retrocesso e…

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Serie B, 42a giornata: il Parma torna in A, Novara retrocesso e dramma-Frosinone. I verdetti

  • –a cura di Datasport

Il calcio è strano, e spesso ci regala delle grandiose favole, soprattutto in Serie B: fino a qualche giornata fa il Parma era in controllo e vicino al ritorno in Serie A, poi però un paio di sconfitte avevano fatto scivolare i ducali al terzo posto e agevolato il sorpasso del Frosinone. I ragazzi di D'Aversa sapevano di avere un solo risultato per sognare il ribaltone all'ultima giornata, la vittoria, e hanno chiuso la pratica-Spezia nel primo tempo con le reti di Ceravolo (10') e Ciciretti (61'): dopo la rimonta del Frosinone, passato dallo svantaggio casalingo contro il Foggia al 2-1 grazie alla rete di Paganini e al fantozziano autogol di Rubin (73'), tutto sembrava perduto, ma all'88' ecco la rete di Floriano (in contropiede) a sancire il 2-2 finale. Frosinone e Parma sono arrivate dunque a pari punti a quota 72, e i ducali hanno conquistato la promozione per i migliori risultati negli scontri diretti, tornando in A a tre anni dal drammatico fallimento del 2015: il Parma ha realizzato qualcosa di storico, centrando tre promozioni in altrettante stagioni, e risalendo dalla D alla A, che disputerà nel 2018-19. Mai nessuno c'era riuscito, e così il Frosinone si ritroverà costretto a partire nuovamente dai playoff: i laziali entreranno in gioco dal 2° turno insieme al Palermo, che ha battuto la Salernitana 2-0 (gol di Chochev e La Gumina), mentre Venezia, Bari, Cittadella e Perugia disputeranno i playoff partendo dal primo round.    Nell'ultima giornata, sono arrivate le vittorie per i veneti e per i pugliesi, che hanno battuto 2-0 la già retrocessa Pro Vercelli (71' Kouame su rigore, 78' Bartolomei) e il Carpi già salvo (26' Galano, 45' Brienza), mentre il Venezia ha pareggiato 0-0 contro il Pescara e il Perugia è stato sconfitto in rimonta dall'Empoli: i toscani, che erano andati sotto per la rete di Samuel Di Carmine al 2', hanno pareggiato col tiro-cross di Pasqual (42') e allungato con Donnarumma al 63', chiudendo il loro campionato a quota 85 punti e sconfiggendo il debuttante Nesta. Verdetti importanti anche nei bassifondi della classifica: la vittoria esterna dell'Entella sul campo del Novara ha portato i liguri al playout, che verrà disputato contro un Ascoli che è stato graziato in extremis da un Brescia capace di sprecare un clamoroso contropiede con Tonali e Caracciolo soli davanti al portiere. L'Entella dunque ha una speranza, mentre il Novara saluta la Serie B dopo tre anni consecutivi nella categoria: fatali anche qui gli scontri diretti, che fanno retrocedere i piemontesi in Serie C insieme a Ternana e Pro Vercelli. Nel resto della giornata, vittoria del Cesena contro la Cremonese grazie all'autorete di Renzetti, mentre i già citati umbri sono usciti sconfitti contro l'Avellino: la Ternana era andata in vantaggio al 9' con Signori, venendo rimontata dagli irpini con le reti di Ardemagni (38') e Castaldo (45'). Avellino che dunque si salva, evitando il playout.    La classifica finale della Serie B: Empoli 85, Parma 72, Frosinone 72, Palermo 71, Venezia 67, Bari 67, Cittadella 66, Perugia 60, Foggia 58, Spezia 53, Carpi 52, Salernitana 51, Cesena 50, Cremonese 48, Avellino 48, Pescara 48, Brescia 48, Ascoli 46, Entella 44, Novara 44, Pro Vercelli 40, Ternana 37.    Promosse in Serie A: Empoli e Parma   Ai playoff: Frosinone, Palermo (dal 2° turno), Venezia, Bari, Cittadella, Perugia. Le sfide del 1° turno saranno Venezia-Perugia e Bari-Cittadella   Ai playout: Ascoli ed Entella   Retrocesse in Serie C: Novara, Pro Vercelli e Ternana.