Motori24

Dossier Arval ora scommette anche sulle elettriche

  • Abbonati
  • Accedi
    Dossier | N. 9 articoliRapporto Flotte aziendali, i nuovi modelli e il trend del settore

    Arval ora scommette anche sulle elettriche

    Integrazione, connettività e sostenibilità solo elementi chiave anche nel noleggi a lungo termine. E sul territorio nazionale è Arval, società del gruppo Bnp Paribas specializzata nel noleggio di flotte aziendali, ad avere un ruolo di leader che mira a mantenere anche in futuro con progetti che seguono questi assiomi. Sono proprio i servizi un valore aggiunto che Arval propone ai suoi clienti. Tra le offerte, una serie di servizi ormai ritenuti “classici” come la manutenzione del veicolo (ordinaria e straordinaria), l’assistenza stradale, il cambio degli pneumatici, la copertura assicurativa completa e la presa in carico del veicolo nel momento dei tagliandi includendo anche una vettura di cortesia. A questo però se ne aggiungono altri, che mirano a creare un valore aggiunto come le soluzioni digitali per i fleet manager e i driver e l’arricchimento dei servizi di telematica con Arval Active Link.

    Dato il grande vigore del settore in questo momento, per il futuro Arval sta cercando di integrare nell’offerta altri servizi in linea con l’evoluzione della abitudini e le richieste dei clienti. Sono rappresentati sostanzialmente dal lancio di cinque nuove offerte: Arval Car sharing per consentire alle aziende la massimizzazione dell’uso dei veicoli in flotta e quindi degli investimenti fatti; una piattaforma digitale per le riparazioni così da eliminare tempi di attesa; nuovi strumenti digitali destinati a clienti e driver Arval; in linea con la sensibilità verso l’ambiente, lo sviluppo di un’offerta di mobilità sostenibile in collaborazione con NewMotion, Renault e Nissan. In virtù di quest’ultimo punto, nel mese di aprile è stato siglato con Engie – player mondiale della transizione energetica – un accordo per l’avvio di un progetto pilota di mobilità elettrica, “Charging as a service”. Si tratta di un servizio per il mercato business che prevede il noleggio a lungo termine del veicolo, la progettazione, l’installazione e la manutenzione dei punti di ricarica e il loro rifornimento con energia 100% sostenibile.

    Infine, sempre riguardo all’integrazione di servizi, recentemente è stato stretto un accordo con brumbrum, rivenditore diretto di auto online in Italia, per rendere disponibili sul portale i veicoli delle flotte aziendali nel noleggio a lungo termine e la gestione delle flotte, includendo una garanzia di tre anni.

    In Italia Arval è presente dal 1995 e al 31 dicembre 2017 ha dichiarato una flotta di circa 185mila unità in Italia, incrementata del 10% rispetto all’anno precedente, e più di 30mila aziende clienti, con l’obiettivo di ottimizzare la mobilità di professionisti, Pmi e grandi aziende internazionali grazie al noleggio e a una serie di servizi ad esso connessi.

    © Riproduzione riservata