Italia

11/13 Ministero della Pubblica amministrazione: Laura Castelli

  • Abbonati
  • Accedi
    la squadra

    Totoministri, ecco la lista dei «papabili» nel governo M5S-Lega

    Il conferimento dell’incarico a Giuseppe Conte da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella dà all'esecutivo M5S-Lega una base di partenza ma la partita sui ministri è ancora aperta, a cominciare dall'Economia, dove sull’ipotesi dell’economista Paolo Savona, critico nei confronti dell’euro, è scontro tra il Carroccio e il Quirinale. Per riequilibrare lo strappo su Savona, agli Esteri Luigi Di Maio e Matteo Salvini sono pronti a indicare Enzo Moavero Milanesi o Pasquale Salzano, ambasciatore in Qatar. Il capogruppo della Lega alla Camera Giancarlo Giorgetti potrebbe finire alle Infrastrutture. Salvini andrebbe al Viminale, Luigi Di Maio allo Sviluppo economico, a cui vorrebbe accorpare anche il dicastero del lavoro per seguire la pratica del reddito di cittadinanza. Ecco i principali nomi del nuovo governo.

    11/13 Ministero della Pubblica amministrazione: Laura Castelli

    Al ministero della Pubblica amministrazione dovrebbe andare la militante no Tav Laura Castelli. In prima linea in tutte le manifestazioni contro l'alta velocità, la parlamentare piemontese, laureata in economia aziendale, alla seconda legislatura con il M5s, ha fatto parte della V commissione parlamentare (Bilancio, Tesoro e Programmazione). Non è un mistero che sulla realizzazione delle grandi opere, Tav in primis, le diversità di vedute tra M5S e Lega siano accentuate.

    © Riproduzione riservata