Lifestyle

Nazionale, Tavecchio: "Volevo Balotelli ma lo spogliatoio disse…

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Nazionale, Tavecchio: "Volevo Balotelli ma lo spogliatoio disse no"

  • –a cura di Datasport

"Balotelli in Nazionale non è una novità, due anni fa chiesi di farlo rientrare. Ero e resto tifoso di Balotelli. Se era lo spogliatoio a non volerlo? Bravo, ma lo ha detto lei non io" Queste le dichiarazioni di Tavecchio, in un'intervista rilasciata a Radio Csc. L'ex presidente federale ha poi parlato della situazione del calcio italiano più in generale: "È meglio di quanto pensino la stampa e l’opinione pubblica: abbiamo quattro squadre in Champions League, questo significa l’ingresso di più di 100 milioni di euro. Inoltre, siamo stati i primi ad utilizzare il Var che è stata la mossa più importante della mia legislatura e abbiamo anche creato centri di formazione federali che stanno evolvendo. Poi, il materiale umano è quello che è: tutti vogliamo che crescano campioni" spiega.   Tavecchio è poi tornato sulla scelta di Ventura come commissario tecnico: "Scegliemmo Ventura, ma il panorama non offriva molto di più: c’erano disponibili De Biasi, Ventura e Montella. Nelle prime nove partite conquistammo sette vittorie e due pareggi. Poi sono arrivate partite inspiegabili, siamo stati anche sfortunati nel ranking avendo incontrato la Spagna dopo aver perso l’amichevole in Belgio." conclude