Italia

Stipendi d’Italia: ecco le retribuzioni da Nord a Sud. Milano in…

  • Abbonati
  • Accedi
Donne cenerentole del belpaese

Stipendi d’Italia: ecco le retribuzioni da Nord a Sud. Milano in testa, Vibo Valentia in coda

Italia a più velocità per le retribuzioni medie annue dei lavoratori dipendenti: Nord a 24.356 euro. Centro a 21.189 e Sud a 16.113 euro. I dati che emergono dalla consultazione delle tabelle degli Indicatori del benessere equo e sostenibile dei territori dell’Istat tratteggiano un’Italia con forti divani fra Nord e Sud e fra singole regioni con la Lombardia in testa e la Calabria in coda, con Milano in cima alla classifica delle province con 29.627 euro di reddito medio e Vibo Valentia all’ultimo posto con 12.118 euro. E con le donne cenerentole d’Italia con un reddito massimo a Milano di 23.792 euro e il più basso a Vibo Valentia con 9.475 euro. Niente a che vedere con i redditi medi degli uomini: i più alti a Milano con 34.096 euro, i più bassi a Vibo Valentia con 13.805 euro.

Lombardia a quota 26mila, Milano in testa con più di 29mila euro
In testa la Lombardia con un reddito medio di 26.494 euro. Uomini con una media di 30.689 euro, donne con 20.920 euro. Fra le province guida la classifica Milano con 29.627 euro, seguita da Lecco a quota 25.150, mentre chiude Sondrio con 20.822 euro.

Piemonte a 23mila euro, Torino a poco più di 24mila
In Piemonte reddito medio di 23.693 euro. Gli uomini sono a quota a 27.673 euro, le donne si fermano a 18.752 euro. In testa c’è l’ex capitale d’Italia, Torino, con 24.583 euro. In coda la provincia di Verbano-Cusio-Ossola con 20.021 euro.

Emilia a 23mila, Bologna a 25mila euro
Reddito medio in Emilia Romagna a quota 23.567 euro. Ci sono quasi 9mila euro di differenza fra i redditi al maschile (27.540 euro) e quelli al femminile (18.560 euro). Bologna è la provincia con i redditi maggiori (25.663 euro), Rimini quella con i redditi minori (16.079 euro).

Friuli Venezia Giulia ,Veneto, Lazio e Trentino Alto Adige a quota 22mila
Al quarto posto si classifica, in base ai redditi, si classifica il Friuli Venezia Giulia con 22.703 euro. I redditi degli uomini sono a quota 26.777 euro, quelli delle donne sono 9mila euro in meno, a quota 17.426 euro. Fra le province guida Trieste con 25.073 euro, mentre è in coda Gorizia con 20.641 euro. In Veneto il reddito medio è di 22.554 euro, con gli uomini a 26.527 euro e le donne a 17.348 euro. In testa Vicenza con 23.902 euro, in coda Rovigo con 19.726 euro. Reddito medio del Lazio a quota 22.243 euro: uomini a 25.219 euro, donne a 18.336 euro In testa Roma con 23.301 euro, in coda fra le province Viterbo con 16.567 euro. Reddito medio del Trentino Alto Adige 22.088 euro: la media degli studenti al maschile è a 26.332 euro, mentre le donne sono a quota 16.608 euro.

Genova a quota 23mila euro
Reddito medio in Liguria a 21.920 euro: gli uomini hanno un reddito medio di 25.939 euro, le donne di 16.664 euro. In testa Genova con 23.905 euro, chiude la classifica delle province Imperia con 16.731 euro. Reddito medio in Toscana a 20.680 euro: uomini a 24.069 euro, donne a 16.616 euro. Reddito medio Valle d'Aosta 19.507 euro: uomini a 22.725 euro, donne a 15.487 euro. Reddito medio nelle Marche a 19.422 euro: la media degli stipendi al maschile è di 22.583 euro, mentre di quelli al femminile è di 15.454 euro. Reddito medio in Umbria a quota 19.175 euro: uomini a 22.297 euro, donne a 15.200 euro. Fra le province è in testa Perugia con 19.209 euro e in coda Terni con 19.065 euro.

In Abruzzo redditi più elevati a Chieti
Reddito medio in Abruzzo a 17.965 euro: uomini a 21.197 euro, quasi 8mila euro più delle donne a quota 13.281 euro. In testa Chieti con 19.608 euro, chiude la classifica dei redditi provinciali abruzzesi Teramo con 16.344 euro. Reddito medio in Basilicata a 17.273 euro: la media per gli uomini è 19.703 euro, mentre quella per le donne è a 12.561 euro. In testa fra le due province Potenza con 18.175 euro, mentre Matera ha redditi medi di 15.234 euro.

Reddito medio in Molise a 16.675 euro. I redditi medi al maschile sono a quota 19.480 euro, mentre quelli al femminile sono a 12.560 euro. Reddito medio in Sardegna a 16.321 euro: uomini a 18.716 euro, donne a 13.187 euro. In testa Cagliari con 17.709 euro, in coda Nuoro con 13.819 euro. Reddito medio in Puglia a 16.105 euro: uomini a 18.529 euro, donne a 12.168 euro. Fra le province guida la classfic dei redditi Taranto con 17.582 euro, chiude Lecce con 13.775 euro. Reddito medio in Campania a 15.935 euro: uomini a 18.010 euro, donne a 12.158 euro. In testa Napoli con 17.009 euro, in coda Salerno con 14.085 euro.

In Sicilia Siracusa batte Palermo
Reddito medio in Sicilia a 15.927 euro: uomini a 18.135 euro, donne a 12.305 euro. Fra le province Palermo con 17.319 euro è scalzata da Siracusa con 17.450 euro. Chiude la classifca dei redditi provinciali Trapani con 13.500 euro.

Fanalino di coda la Calabria
Fanalino di coda per redditi regionali è la Calabria con una media di 14.341 euro: uomini a 16.297 euro, donne a 11.260 euro. In testa Reggio Calabria con 15.259 euro, chiude Vibo Valentia con 12.118 euro.

© Riproduzione riservata