Motori24

Dossier Ford crea una società ad hoc per la guida autonoma

  • Abbonati
  • Accedi
    Dossier | N. 49 articoliSpeciale auto che guidano da sole

    Ford crea una società ad hoc per la guida autonoma

    Ford ha annunciato la creazione di un'azienda dedicata allo sviluppo della guida autonoma. La nuova organizzazione Ford Autonomous Vehicles LLC (quindi non è solo una divisione) è incaricata di spingere l'acceleratore sulle cosiddette attività AV, ovvero inerenti i veicoli autonomi. La società, per raggiungere tale scopo, intraprende alcuni cambiamenti organizzativi, pensati per migliorare la capacità operativa a fronte di uno sforzo in un settore solo sfiorato con progetti interni e partnership di prestigio, almeno sulla carta, con Uber e Waymo, che tuttavia non hanno portato a realizzazioni concrete, fino ad ora.

    Le cose potrebbero cambiare con Ford Autonomous Vehicles LLC, che mette assieme le competenze dei team in vari settori per cercare di velocizzare i tempi e portare sul mercato prototipi funzionanti nel breve periodo. Ci sarà il know-how di ingegneri, designer e sviluppatori, alla base dell'iniziativa che gira intorno ad Argo AI, il partner tecnologico stanziato a Pittsburgh, al lavoro sulla piattaforma di intelligenza artificiale, deputata al controllo dell'automobile oltre il Livello 2 (automazione parziale), già realtà sulla nuova Ford Focus che, negli allestimenti più completi, sfrutta l'assistenza di Co-Pilot 360, capace di gestire due telecamere, tre radar e fino a 12 sensori aggiuntivi.

    Ford Autonomous Vehicles LLC svolgerà le operazioni di ricerca & sviluppo nel campus casalingo di Corktown, a Detroit, e beneficerà di circa 4 miliardi di dollari in investimenti da qui al 2023, anno in cui l'azienda dovrebbe avere in portafoglio almeno 20 auto elettriche e un paio di modelli a guida autonoma, fattivamente in strada e non solo nei laboratori. Sherif Marakby, attualmente vicepresidente di Ford, Autonomous Vehicles and Electrification, è stato nominato CEO della neonata aziende e riporta a un consiglio di amministrazione presieduto da Marcy Klevorn, vicepresidente esecutivo di Ford e presidente di Mobility.

    La strategia, stando a quanto comunicato dal gruppo, è avvicinare maggiormente le linee di produzione dei veicoli con chi disegna e finalizza il software, per ottimizzare la filiera e seguire uno sviluppo che sia coordinato e funzionale agli obiettivi.

    © Riproduzione riservata