Lifestyle

Milan, presentati Caldara e Higuain

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Milan, presentati Caldara e Higuain

  • –a cura di Datasport

In casa Milan è il giorno di Mattia Caldara e Gonzalo Higuain. Il difensore e l'attaccante, infatti, sono stati presentati in una conferenza stampa congiunta, presieduta anche da Paolo Scaroni, presidente del club, e Leonardo, nuovo direttore dell'area tecnica. L'argentino, per Scaroni, è una vera e propria star, simbolo di una graduale risalita della società, ma è stata tutta l'operazione, a detta di Leonardo, a portare grande entusiasmo in casa rossonera, che già così ha una squadra competitiva, che con i due nuovi acquisti ha ora sperimentato un "cambio di dimensione".   Piedi per terra per Mattia Caldara: "Sono stati giorni movimentati, ma quando sono arrivato ho visto grande entusiasmo. Farò del mio meglio, è stata una scelta facile: qui sono passati i migliori difensori degli ultimi anni, ringrazio il Milan che ha creduto in me, la Juventus che è stata la prima a farsi avanti e l'Atalanta, perché gli anni con Gasperini sono stati molto utili. Sono giovane, come tutta la squadra, e abbiamo voglia di fare. Appena la squadra tornerà dall'America, mi metterò a disposizione del mister, non ho problemi nella difesa a tre o a quattro".   Tocca poi a Higuain infiammare l'ambiente: "Ringrazio la società per lo sforzo fatto per portarmi qui, spero di ripagare questa fiducia. Leonardo ha inciso, mi hanno convinto le sue parole. Posso solo ringraziare la Juventus, ma ora sono concentrato sul Milan, un club con grande storia che voglio portare più lontano possibile. Devo dimostrare che hanno fatto bene a credere in me. Tutti mi volevano, al Chelsea solo Sarri. Ora dobbiamo lavorare, non sono una stella, la stella è la squadra, abbiamo un grande reparto, Cutrone è giovane e vuole imparare. Dobbiamo vincere tutti insieme. Anche parlare con Gattuso è stato un passo in più per portarmi qui. Il Milan fa venire la pelle d'oca, ha storia, gente capace, una città legata allo sport".