Lifestyle

Trump attacca LeBron: "Lo hanno fatto sembrare intelligente"

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Trump attacca LeBron: "Lo hanno fatto sembrare intelligente"

  • –a cura di Datasport

E' scontro tra titani in America. Negli ultimi giorni, è andato in scena un duello in distanza tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il cestista LeBron James. Un duello iniziato in televisione e arricchitosi di un nuovo episodio sui social network. Il nuovo giocatore dei Los Angeles Lakers, infatti, è stato intervistato dalla Cnn, lanciando non poche critiche al primo cittadino americano. Che, a distanza di qualche giorno, ha risposto in modo seccato e con molte provocazioni.   Andando con ordine: alla Cnn, intervistato da Don Lemon, LeBron James ha accusato Trump di utilizzare lo sport come un pretesto per dividere la gente in base al colore della pelle. "Non riesco a capire tutto questo - ha detto la stella ex Cleveland - grazie allo sport ho giocato per la prima volta vicino ad un bianco". E' arrivato anche un riferimento: i giocatori di football che si inginocchiano durante l'inno come forma di protesta contro la violenza messa in atto dalle forze dell'ordine. Nelle prime ore del mattino in Italia è arrivata la risposta di Trump su Twitter: "LeBron James è stato intervistato dall'uomo più stupido della televisione, Don Lemon, che è riuscito a farlo sembrare intelligente, il che non è facile. Forza Mike", con l'ultima frase riferita a Michael Jordan, segno inequivocabile della risposta al dilemma LeBron-Jordan, ma anche un modo per stuzzicare ulteriormente James, che non ha ancora risposto al tweet.