Italia

Dossier Concessioni autostrade, è ora di desecretare (davvero) gli atti

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 45 articoliGenova, tutto sul crollo del ponte Morandi

Concessioni autostrade, è ora di desecretare (davvero) gli atti

Il “Governo del cambiamento” vuole desecretare le carte relative alle concessioni autostradali. Bene. Purtroppo, nelle stesse ore dall'esecutivo fioriscono pronunce che rischiano di sgretolare lo stato di diritto. Tuttavia, la promessa di mettere nero su bianco sul sito del Ministero delle Infrastrutture i segreti meglio custoditi di uno Stato che fa acqua da troppe parti rappresenta uno sforzo di razionalità e volontà politica. L'aveva annunciato l'ex ministro Graziano Delrio, ma il tentativo è in sostanza naufragato tra i buchi e gli omissis rimasti a punteggiare il dossier.

Sarà ora la volta buona? Ci si augura che l'impegno venga mantenuto, perché si tratta di informazioni di interesse pubblico che non possono essere lasciate, in barba ad ogni più elementare diritto alla trasparenza, sepolte sotto una coltre di opacità e segretezza. Questa storia si trascina da anni, ed è arrivato il momento di metterla in chiaro. Dunque, il Governo operi come ha annunciato. Del resto, «conoscere per deliberare», come diceva il grande Luigi Einaudi.

© Riproduzione riservata