Lifestyle

Serie A: Spalletti e Mazzarri evitano la squalifica, niente multa per…

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Serie A: Spalletti e Mazzarri evitano la squalifica, niente multa per Gomez e De Rossi

  • –a cura di Datasport

Il primo turno della Serie A non ha regalato particolari emozioni del punto di vista dei rossi e delle inferiorità numeriche, e di conseguenza anche il tradizionale comunicato del Giudice Sportivo è più scarno. L'unico squalificato dopo la prima giornata è Nagy (Bologna), che era stato espulso all'89' per doppia ammonizione nella sfida contro la Spal: salterà la sfida-salvezza contro il Frosinone, un match tra due delle squadre che hanno disputato le gare peggiori nella prima giornata. Out anche Calhanoglu (Milan), Veretout (Fiorentina) e Caprari (Samp), che avrebbero dovuto scontare le rispettive squalifiche pregresse nelle gare rinviate per la tragedia di Genova.    Graziati invece Luciano Spalletti e Walter Mazzarri. Entrambi i tecnici, soprattutto Mazzarri che era stato espulso nella sfida contro la Roma, avevano proferito insulti all'arbitro, ma non vengono fermati dal Giudice Sportivo: diffida e ammonizione per entrambi, e Spalletti viene anche multato di 10mila euro ''per aver proferito espressioni gravemente offensive nei confronti dell'arbitro Mariani di Aprilia''. I due si affronteranno nel posticipo della prossima giornata, e non sono gli unici ''graziati'' di questo turno: Daniele De Rossi e il Papu Gomez avevano indossato fasce diverse da quelle imposte dalla Lega Serie A per il nuovo campionato, andando a riprendere uno schema già visto in Premier League, dove la fascia è bianca e unica, senza sponsor. Il Papu non aveva indossato quella ''imposta'', vestendo la propria, perchè ''era troppo larga'', mentre De Rossi aveva indossato quella consueta per scelta: niente multa per entrambi, visto che il regolamento della FIGC non prevede sanzioni a riguardo. Per il resto, ammende per Udinese, Napoli e Parma: i friulani per un lancio di bottigliette di plastica, azzurri e ducali per aver acceso fumogeni e petardi.