Lifestyle

Serie A: Pavoletti da record, nessuno come lui nei gol di testa

  • Abbonati
  • Accedi
Sport

Serie A: Pavoletti da record, nessuno come lui nei gol di testa

  • –a cura di Datasport

Lewandowski? Benzema? No, Pavoletti. Sembra un paradosso, e invece è la statistica che si è delineata nella scorsa stagione, e potrebbe essere confermata anche nel 2018-19: l'attaccante ex Napoli, ora al Cagliari, nella passata stagione è stato il miglior bomber europeo per numero di reti segnate di testa. Pavoletti aveva segnato 11 gol, 9 dei quali con stacchi imperiosi e colpi di testa che non avevano lasciato scampo ai portieri. Il record assoluto della Serie A è di 15 reti di testa, segnate da Bierhoff nel Milan 1998-1999, e potrebbe essere il grande obiettivo stagionale di un Pavoletti che ha iniziato al meglio la stagione. Due reti in Coppa Italia contro il Palermo, due reti al Sassuolo nella seconda giornata della Serie A 2018-19.   E ovviamente, le reti contro i neroverdi sono state segnate di testa, e hanno confermato la grande vena realizzativa ''dall'alto'' di Pavogol: l'ex attaccante di Lanciano, Sassuolo, Genoa e Napoli, oltre che per numero di reti, l'anno scorso era stato il migliore anche nella percentuale di gol segnati di testa sui gol totali, che si avvicinava all'82%. E inoltre, mostra una grande costanza nel computo stagione per stagione. Prendendo in esame i migliori campionati europei dal 2014-15 ad oggi, Pavoletti è terzo nella classifica delle reti segnate di testa: lo precedono Cristiano Ronaldo con 29 reti e Giroud con 21, ma la punta italiana è ferma a quota 17 e vuole crescere ulteriormente. E chissà che queste prestazioni non aprano a Pavoletti la maglia di un'Italia che avrebbe bisogno di un attaccante di riserva con le sue caratteristiche.