Italia

Fisso, variabile e surroga: come risparmiare con il mutuo

  • Abbonati
  • Accedi
ANTEPRIMA DEL SOLE DI LUNEDI

Fisso, variabile e surroga: come risparmiare con il mutuo

Autunno, tempo di cambiare mutuo: sembrerebbe uno slogan più adatto a un'auto, ma può avere un fondo di verità anche quando si parla di finanziamenti immobiliari. Il ritorno dalle vacanze rappresenta sempre una buona occasione per un check-up approfondito al proprio prestito casa: per valutare se sia ancora conveniente o per considerare la possibilità di stipulare nuovi contratti nel caso si stia trattando l'acquisto di un'abitazione. Dalla scelta tra tasso fisso e variabile, dalla surroga alla rinegoziazione, la guida rapida dell'esperto risponde in edicola lunedì con Il Sole 24 Ore spiega tutte le opportunità per tagliare i costi del mutuo casa e come affrontare eventuali incidenti di percorso con le banche.

GUARDA IL VIDEO / Mutui, scatta la surroga della surroga. Ultimo miglio per chi vuole abbattere la rata

Vendere la casa in tempi più rapidi
Sul mercato immobiliare si diffonde la figura professionale dell'home stager per vendere la casa in tempi più rapidi e con poco sconto sul prezzo di partenza. L'home staging – letteralmente la “messa in scena della casa” – ha infatti lo scopo di migliorare la presentazione di un immobile, evidenziandone i pregi e le potenzialità e magari anche rivedendone in parte l'arredamento, per poterlo vendere nel minor tempo possibile. Per Nomisma la permanenza media sul mercato di una casa in vendita è di oltre 6 mesi con una differenza del 14% tra il prezzo richiesto e quello alla fine della trattativa. Secondo un'elaborazione sui casi trattati dall'associazione Home staging lovers, le case sottoposte a home staging si vendono in 54 giorni con uno sconto medio del 4 per cento. L'investimento necessario per “mettere a posto” la casa si ripaga dunque rapidamente accorciando i costi di manutenzione (bollette, tasse ecc.) della casa stessa e riducendo al minimo lo sconto sulla richiesta iniziale. Lunedì sul Sole 24 Ore nella sezione “.casa”

Stop alle compensazioni: che cosa succede, come difendersi
Debutterà con le liquidazioni Iva e con gli acconti d'imposta di novembre la stretta sulle compensazioni stabilita dalla legge di Bilancio 2018, per la quale l'agenzia delle Entrate ha appena fornito le istruzioni operative, con il provvedimento n.195385 del 28 agosto: il 29 ottobre scatterà il giro di vite sulle compensazioni che presentano profili di rischio e che potranno quindi essere «congelate» per 30 giorni, sospendendo l'esecuzione del modello F24. Il Sole 24 Ore riassume lunedì che cosa può succedere alle compensazioni attraverso una grande mappa visuale.

Per gli aspiranti avvocati un altro corso (e tre esami)
Nel percorso per diventare avvocato si aggiunge un altro passaggio obbligato. A fine mese infatti i corsi di preparazione all'esame di Stato diventano indispensabili per i tirocinanti. Tutti i laureati che si iscrivono al registro praticanti a partire dal 28 settembre devono seguire il corso di preparazione all'esame di abilitazione. Con una struttura ben precisa, come spiegato dal Sole 24 Ore nella sezione “.professioni”.

Professionisti, nello Spid entra la qualifica
Rapporti più chiari e semplici tra professionisti e pubblica amministrazione: è quanto promette il nuovo formato di Spid, il sistema di identità digitale che consente di accedere con un'unica “password” ai servizi della Pa. In cantiere c'è, infatti, la creazione di credenziali che permettano al professionista che bussa alle porte delle amministrazioni di farsi riconoscere in quanto tale e non solo come privato cittadino.

© Riproduzione riservata