Italia

Fatture false, i genitori di Matteo Renzi rinviati a giudizio

  • Abbonati
  • Accedi
dal gip di firenze

Fatture false, i genitori di Matteo Renzi rinviati a giudizio

Tiziano Renzi e Laura Bovoli, genitori dell'ex premier dem Matteo Renzi, sono stati rinviati a giudizio dal giudice alle indagini preliminari di Firenze, Silvia Romeo, con l'accusa di emissione di fatture false da parte di due loro società di marketing. A loro riconducibili: la Party e la Eventi 6 srl.

Prima udienza a marzo
A giudizio anche l'imprenditore Luigi Dagostino, che in più rispetto ai coniugi Renzi è anche accusato del reato di truffa. Le fatture finite sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti sono due, da 20mila e 140mila euro più Iva, relative a uno studio di fattibilità che non sarebbe mai stato effettuato. I fatti sotto inchiesta risalgono all'estate del 2015. La prima udienza del processo è fissata per il 4 marzo 2019.

© Riproduzione riservata