Italia

Chiusure domenicali, Forza Italia: Di Maio surreale, da noi Ddl…

  • Abbonati
  • Accedi
Bernini e gelmini: no alla proposta m5s per il commercio

Chiusure domenicali, Forza Italia: Di Maio surreale, da noi Ddl per libertà d’impresa

«La vicenda delle chiusure domenicali è surreale. Di Maio vorrebbe tornare indietro di quasi dieci anni: regolamentare e imporre chiusure alle attività commerciali proprio nel momento in cui l'economia italiana deve essere rilanciata». Lo ha detto la capogruppo di Fi a Palazzo Madama, Anna Maria Bernini, in conferenza stampa al Senato, parlando della proposta di chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi lanciata dal vicepremier e ministro Cinquestelle.

GUARDA IL VIDEO: Con chiusure domenicali migliaia di posti rischio

Alla conferenza era presente anche la capogruppo di Fi alla Camera, Maria Stella Gelmini, che ha parlato di «misura illiberale e dannosa», Misura contro la quale le capogruppo hanno annunciato la presentazione di un Ddl per garantire la «libertà d’impresa».

"Con chiusure domenicali migliaia posti rischio"

«Invece di abbassare le tasse abbassano le saracinesche»
Per Bernini quello sulle chiusure domenicali dei negozi «è un annuncio che serve a distrarre l'attenzione della pubblica opinione dal fatto di non avere ancora abbassato le tasse, che è l’unica cosa che andrebbe fatta subito». E dunque «invece di abbassare le tasse, - ha aggiunto - abbassano le saracinesche». «È anche una vicenda emblematica della visione illiberale dei 5 Stelle - ha proseguito Bernini - che la Lega fatica a contrastare, per cui è lo Stato che decide per noi quando lavorare, quando riposare, quando fare la spesa, quando stare in famiglia. Oltretutto, gli italiani ormai si sono abituati alle liberalizzazioni, tornare indietro sarebbe come ledere un diritto».

Misura per «aiutare i signori del Web»
Per la capogruppo Fi al Senato «i 5 Stelle vogliono togliere agli italiani il diritto di acquistare quando possono, vendere come vogliono e lavorare quando conviene. E tutto per aiutare i Signori del web». E dunque «noi presenteremo un ddl liberale per impedire tutto ciò è aiutare l'intrapresa e la libertà di impresa», ha annunciato Bernini.

Gelmini: danno all'economia e all’occupazione
«Siamo qui per ribadire la contrarietà di Forza Italia» a una misura «sbagliata, dannosa, illiberale, che avrà come esito solo la riduzione dei posti di lavoro, una riduzione dei consumi e una minore scelta da parte dei cittadini», ha detto Maria Stella Gelmini. «Noi - ha proseguito la capogruppo azzurra - ci aspettiamo che grazie anche al contributo della Lega questa determinazione del governo possa essere rivista, anche perché per altro lo strumento non è quello di un decreto legge ma semmai occorre lasciare alla libera contrattazione tra le parti la scelta da fare».

© Riproduzione riservata