Italia

Vitalizi, arriva il taglio al Senato. Nel mirino 886 beneficiari

  • Abbonati
  • Accedi
OGGI LA DELIBERA

Vitalizi, arriva il taglio al Senato. Nel mirino 886 beneficiari

È arrivata oggi, 3 ottobre, in consiglio di presidenza al Senato la delibera sul taglio dei vitalizi messa a punto dal presidente di Palazzo Madama Elisabetta Alberti Casellati. Nel mirino gli assegni degli 886 ex senatori attualmente titolari di un vitalizio. Dopo Montecitorio, il cui taglio fortemente voluto dal presidente Roberto Fico ha generato oltre mille ricorsi, ora ci prova la Camera alta. Come testo base è stata adottata proprio la delibera della Camera approvata in luglio che prevede il ricalcolo contributivo di tutti gli assegni vitalizi. Scartata dunque, al momento, l’ipotesi di un taglio con alcuni paletti.

Nel mirino 886 vitalizi
Ma quanto è grande la platea di chi beneficia di un vitalizio al Senato? Si tratta in tutto di 886 ex senatori, di cui 272 sono over 80, 441 hanno 75 anni e oltre, mentre la gran parte (626) hanno un’età che va da 70 anni in su. I più “giovani”, cioè coloro che hanno meno di 67 anni sono 129. I titolari di pensioni di reversibilità sono invece 450. Tra vitalizi e reversibilità si arriva a quota 1336.

Si parte dalla delibera Fico
Sul tavolo, nonostante le riserve della presidente Casellati, c’è la delibera Fico. Cui i componenti del consiglio di presidenza possono presentare emendamenti entro il 15 ottobre. Intanto la delibera Fico è stata votata solo dalla maggioranza nel Consiglio di presidenza di Palazzo Madama.
I rappresentanti dell’opposizione, ha riferito il Questore M5S Laura Bottici, non hanno partecipato al voto.

VITALIZI: TUTTI I PENSIONATI E LE REVERSIBILITÀ INTERESSATE
Palazzo Madama studia il taglio dei vitalizi degli ex senatori e dei loro eredi

Le prossime tappe
La presentazione della delibera in consiglio di presidenza non è comunque che il primo passo. I componenti del consiglio di presidenza potranno poi presentare eventuali emendamenti al testo entro il 15 ottobre. La partita dovrebbe concludersi martedì 16 con il voto finale in consiglio e il varo del taglio.

© Riproduzione riservata