Italia

Fieracavalli compie 120 anni: appuntamento a Verona dal 25 al 28 ottobre

  • Abbonati
  • Accedi
prima edizione nel 1898

Fieracavalli compie 120 anni: appuntamento a Verona dal 25 al 28 ottobre

Fieracavalli, tra le principali manifestazioni al mondo dedicate al cavallo taglia il traguardo dei 120 anni di età. L'edizione numero 120 è in programma dal 25 al 28 ottobre prossimi, mentre la prima (insieme a un'altra manifestazione organizzata da Veronafiere, Fieragricola), si tenne infatti nel lontano 1898.

GUARDA IL VIDEO - Quando donne e cavalli danno spettacolo


Dal lavoro all’equiturismo, l’evoluzione del ruolo del cavallo
Ben oltre un secolo quindi nel corso del quale la rassegna ha accompagnato l'evoluzione del ruolo del cavallo in Italia: da quando era strumento di lavoro e mezzo di trasporto, passando per periodi in cui il suo utilizzo è stato marginale, fino ad arrivare agli anni della riscoperta attraverso le discipline sportive ma anche più di recente mediante nuove modalità legate alla ricerca del benessere o più semplicemente alla vita all'aria aperto, come la pet-therapy o l'equiturismo.

GUARDA IL VIDEO - Fieracavalli compie 120 anni

Fieracavalli è la più importante manifestazione internazionale di settore: si estende su oltre 128mila metri quadrati espositivi ed è visitata ogni anno da 160mila appassionati da oltre 60 nazioni. Tra i segreti della sua longevità e del successo la capacità di rappresentare in modo completo e trasversale tutto il comparto, con una formula che coniuga allevamento, sport e business, turismo e spettacolo.

Danese: punto di riferimento per il settore equestre
«Il 2018 è una data speciale per Fieracavalli – commenta Maurizio Danese, presidente di Veronafiere –. È una tappa importante per la manifestazione a cui dobbiamo la nascita della Fiera di Verona e rappresenta uno stimolo ulteriore a lavorare con impegno per innovare costantemente format e contenuti. La nostra ambizione è confermare per altri 120 anni questa rassegna punto di riferimento per il settore equestre, valorizzando la figura del cavallo come elemento di passione e attività economica». Protagonista indiscusso a Verona resta sempre il cavallo, con 3mila esemplari di 60 razze da tutto il mondo portati in fiera da 35 associazioni allevatoriali. Centrali come ogni anno i padiglioni dedicati alla biodiversità nazionale e allo sviluppo del cavallo da sella italiano, così come quelli che ospitano le razze araba, spagnola e frisona, impegnate in competizioni morfologiche di alto livello.

foto©Ennevi

Dall’alimentazione alle attrezzature per l’equitazione
Ma in fiera sarà rappresentato il mondo del cavallo a 360 gradi con gli spazi dedicati alla cura e all'alimentazione come le attrezzature per l'equitazione. Si va dai produttori di scuderie e trailer per il trasporto dei cavalli fino alle selle, al vestiario e ai caschi alla moda. Nei padiglioni commerciali, infatti, espongono oltre 750 aziende da 25 paesi, con i più prestigiosi marchi internazionali. Molte anche le novità che saranno presentate nel corso della manifestazione come il fieno biologico che si mantiene umido, lo zainetto-airbag che protegge la schiena del cavaliere in caso di cadute, la coperta-asciugatrice per il manto dell'animale, le staffe di sicurezza che evitano infortuni alle caviglie, fino al tapis-roulant a misura di cavallo, per allenamenti e riabilitazione.

foto©Ennevi

Mantovani: area commerciale sold-out già a luglio
«Fieracavalli, nonostante stia investendo molto su sport, turismo e spettacolo, non smentisce le sue origini mercantili – spiega Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere –. Quest'anno l'area commerciale del padiglione 6 era sold-out già a luglio, con lo spazio espositivo aumentato del 18 per cento. Una crescita che ha riguardato anche l'internazionalità delle aziende presenti, con quelle provenienti dall'Europa e dall'America Latina che hanno registrato un incremento del 20 per cento.

foto©Ennevi

Continua inoltre la collaborazione con ICE-Agenzia per un incoming mirato di buyer da Germania, area dei Balcani, Stati Uniti, Brasile, Emirati Arabi Uniti, Giordania, Oman, Cina e Mongolia». Spazi saranno dedicati anche ai più piccoli con il Villaggio del bambino (e iniziative come “il battesimo della sella”) mentre nella giornata inaugurale sarà presentata la nuova ricerca Fieracavalli-Nomisma, sugli italiani a cavallo compreso un focus sul turismo equestre.

© Riproduzione riservata