Italia

Dossier Crollo ponte Morandi a Genova, Bucci: sfollati in casa 18 o 19 ottobre

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 61 articoliGenova, tutto sul crollo del ponte Morandi

Crollo ponte Morandi a Genova, Bucci: sfollati in casa 18 o 19 ottobre

«Ci sono ottime probabilità che già giovedì prossimo gli sfollati possano rientrare nelle loro case per ritirare i loro beni. Altrimenti le operazioni slitteranno al giorno successivo. Abbiamo predisposto un piano e attendiamo il via dalle commissione tecnica». Lo ha detto il sindaco commissario Marco Bucci a margine di un incontro con gli sfollati. «Sarà una operazione complessa, che durerà 15-20 giorni - ha aggiunto - . Andremo avanti fino a quanto tutti non saranno contenti».

CONSULTA IL DOSSIER SULLA TRAGEDIA DEL PONTE MORANDI

«Ciascun nucleo familiare sarà accompagnato da tre vigili del fuoco, due in casa e uno a terra. Per completare le operazioni avranno due ore di tempo - ha chiarito Bucci -. Potranno utilizzare un carrello mobile per il trasporto dei beni. La priorità - ha detto Bucci - è sugli oggetti, ma sono decisioni personali. È un ottimo piano, il comitato è soddisfatto. Si partirà dalle case esterne per poi avvicinarsi a quello sotto il ponte».

Il piano prevede che ogni nucleo familiare abbia a disposizione 50 scatoloni «ma non è rigido». Riguardo alla possibilità che una famiglia possa recarsi più volte nell’appartamento, Bucci ha tagliato corto: «Intanto cominciamo da questo giro, poi vedremo».

Il comitato degli sfollati di ponte Morandi ha aperto nel pomeriggio con uno proprio striscione la manifestazione “Riprendiamoci Genova”, organizzata dall’omonima associazione insieme a Emergente e a Che l’Inse.

Intanto riapre a Genova via 30 Giugno, primo passo verso il ritorno alla normalità nella Valpolcevera che dal giorno del crollo di ponte Morandi (14 agosto, 43 vittime) soffre “un distacco” dal resto della città. È stato invece aperto la scorsa notte, poco prima di mezzanotte il bypass stradale su via Pionieri e Aviatori d’Italia, a Sestri Ponente, che consentirà ai mezzi pesanti in uscita dal casello di Genova Aeroporto di immettersi direttamente su via Della Superba, la nuova strada in aree Ilva per i veicoli merci diretti in porto.

© Riproduzione riservata