Motori24

Dossier Rally di Spagna, al via la penultima gara del Wrc 2018

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 74 articoliSpeciale Motorsport, il mondo delle gare tra adrenalina e innovazione

Rally di Spagna, al via la penultima gara del Wrc 2018

È il dodicesimo atto della stagione Wrc 2018. Dal 25 al 28 ottobre in terra spagnola si svolge il rally di Spagna, il penultimo appuntamento che mette alla prova gli equipaggi su un terreno che mixa terra e asfalto.
Oltre ai piloti abitué, per la terza volta di quest'anno ci saranno gli esperti Sébastian Loeb e Daniel Elena su Citroën C3 Wrc. E per questa gara anche Hyundai schiererà tre auto alla partenza; infatti, Neuville e Mikkelsen saranno affiancati dallo spagnolo Dani Sordo.

In queste settimane si è parlato molto di Wrc e della prossima stagione, con annunci di “traslochi” di equipaggi: Lappi-Ferm passeranno da Toyota a Citroën affiancando Ogier-Ingrassia che lasceranno la M-Sport. Infine, Meeke ha ritrovato un volante, quello della Toyota Yaris Wrc.

18 Prove Cronometrate tra terra e asfalto
Il programma prevede 18 prove speciali per un totale di 331,58 chilometri in quattro giorni di gara.
L'avvio sarà giovedì sera con la super speciale di apertura a Barcellona: un breve tratto asfaltato che fa da preludio alla giornata di venerdì, prevalentemente su ghiaia. Il principale cambiamento di quest'anno riguarda l'inversione del senso di marcia proprio di una prova del venerdì sera, ribattezzata La Fatarella–Vilalba. Saranno mantenuti i tredici chilometri d'asfalto da affrontare con pneumatici da terra, in cui i migliori potranno dare un notevole distacco agli avversari. Sarà comunque necessario essere cauti con le gomme e non sovraccaricare l'assale anteriore, in vista delle speciali su asfalto previste da sabato in avanti.

Nella serata venerdì sono previsti 75 minuti di parco assistenza durante i quali i meccanici andranno a modificare i settaggi delle vettura passando da ghiaia ad asfalto per affrontare i 121,80 km previsti per il sabato. Infine, domenica gli equipaggi dovranno percorrere altre quattro prove speciali su asfalto, la seconda delle quali valida come Power Stage, cioè darà punti preziosi per la corsa al titolo. Senza alcun dubbio, questo rally rappresenta un una vera e propria sfida.

Piloti e squadre e poca distanza
Gli equipaggi e i costruttori dovranno dare il massimo in questa penultima gara, dato che ormai manca poco al termine e i punti di distacco sono davvero pochi. Per quanto riguarda la classifica piloti, al comando c'è Neuville con un vantaggio di soli sette punti rispetto al campione in carica Sébastien Ogier, che si trova a 297 punti. Terzo Tänak con 168 punti seguito dai compagni di squadra Lappi e Latvala rispettivamente a 104 e 98 punti. Più distanti Mikkelsen (83), Sordo (60), Breen (59), Paddon (55) e Suninen (54).
La classifica costruttori vede al comando Toyota Gazoo Racing con 317 punti seguito a venti lunghezze da Hyundai Motorsport (297). Terzo posto per M- Sport Ford con 273 punti e chiude Citroën con 187 punti.

© Riproduzione riservata