Motori24

Dossier Pneumatici invernali: ecco tutto quello che bisogna sapere

  • Abbonati
  • Accedi
    Dossier | N. 6 articoliSpeciale pneumatici invernali: guida all'uso

    Pneumatici invernali: ecco tutto quello che bisogna sapere

    Dove, quando e perché bisogna equipaggiarsi per l'inverno
    Anche se in molte zone d'Italia le temperature sono ancora miti da altre parti l'inverno è arrivato repentinamente. Tuttavia, per tantissimi automobilisti le evoluzioni del meteo sono ininfluenti. Infatti, per il Codice della Strada l'inverno con le ordinanze ad esso collegate arriva il 15 novembre. Fanno eccezione solo la provincia di Sondrio e la Valle d'Aosta dove i pneumatici da neve, o in alternativa le catene, devono corredare ogni auto che transita sulle strade già dal 15 ottobre.

    Diciamo subito che l'ordinanza non va presa sottogamba per il semplice fatto che basta percorrere una strada in cui è in vigore la norma per essere sanzionabili. Le multe vanno da 41 a 168 euro nei centri abitati e spaziano da 84 a 335 euro sulle strade extraurbane e le autostrade. Ma non è tutto, poiché se viene accertata l'infrazione non si può spostare l'auto senza avere montato i dispositivi anti-slittamento, come in burocratese sono definiti i pneumatici invernali e le catene. Al contrario, si “vince” anche la decurtazione di 3 punti dalla patente.

    Per sapere su quali strade occorre essere attrezzati per l'inverno si possono consultare i siti stradeanas.it e pneumaticisottocontrollo.it.

    L'obbligo è in vigore fino al 15 aprile, a prescindere dalle condizioni climatiche e/o dalla presenza di neve al suolo. Poi, si avrà tempo sino alla metà di maggio per rimontare i pneumatici estivi se quelli invernali hanno un codice di velocità più basso di quello riportato sulla Carta di circolazione. Quest'ultimo, tuttavia non può essere inferiore a quello identificato dalla lettera Q che corrisponde a 160 all'ora. Dopo il 15 maggio s'incorre in sanzioni che partono da 422,00 Euro e possono arrivare a 1.695,00 Euro e s'incappa nel ritiro del libretto della vettura, con il contestuale obbligo di revisione del veicolo presso l'ufficio del Dipartimento dei Trasporti Terrestri.

    Per togliere ogni dubbio, aggiungiamo che se il codice di velocità è identico o, addirittura, superiore a quello presente sul libretto non è necessario effettuare il cambio del treno di pneumatici.

    © Riproduzione riservata