Italia

Leghista anti-migranti eletta presidente della Commissione diritti…

  • Abbonati
  • Accedi
al senato

Leghista anti-migranti eletta presidente della Commissione diritti umani. È scontro

La senatrice leghista Stefania Pucciarelli
La senatrice leghista Stefania Pucciarelli

È bufera sull’elezione (grazie anche ai voti del M5s) della senatrice della Lega Stefania Pucciarelli alla presidenza della Commissione per la tutela dei diritti umani. Commissione che nella precedente legislatura era stata guidata da Luigi Manconi sostenitore di numerose battaglie sui diritti civili, da quelle per la verità su Stefano Cucchi, all’introduzione di una legge sul reato di tortura. Alcuni giorni fa in occasione dello sgombero di un campo rom in provincia de La Spezia, la senatrice Pucciarelli dichiarava: «Finalmente nel campo rom di via Gragnola, a Castelnuovo Magra, sono ritornate le ruspe». Nel 2017 Pucciarelli fu denunciata per aver messo un “mi piace” (poi rimosso con scuse) a un commento su Facebook che istigava all’utilizzo dei “forni” per i migranti che richiedevano una casa popolare. Nel marzo 2016, Pucciarelli si presentò in burqa sui banchi dell'assemblea del consiglio regionale ligure per «dare voce a tutte le donne invisibili costrette a indossarlo in Italia e nel mondo».

Le critiche delle opposizioni
Le opposizioni non hanno tardato a farsi sentire. «La leghista Stefania Pucciarelli è la nuova Presidente della Commissione diritti umani del Senato. Complimenti, un'esperta del settore. La stessa che da consigliera regionale mise un like al commento sulla sua bacheca Fb “la casa prima agli Italiani, agli stranieri un forno gli darei”» ha scritto su Twitter il dem Emanuele Fiano. «L’elezione di Stefania Pucciarelli a presidente della Commissione diritti umani del Senato suona come una dichiarazione di guerra ai diritti. M5S e Lega affidano il compito di vigilare sulla violazione delle libertà fondamentali a chi quelle libertà vorrebbe distruggerle. Povera Italia» gli ha fatto eco il responsabile Diritti civili del Pd Sergio Lo Giudice.

«La Commissione diritti umani del Senato, finora presieduta da Luigi Manconi1 e che avrebbe potuto essere affidata a Emma Bonino, sarà guidata da Stefania Pucciarelli pasionaria delle ruspe! Quale modo migliore per compromettere i diritti? M5S ancora al servizio della Lega» ha attaccato su twitter il radicale Riccardo Magi, deputato di +Europa.

Amnesty: Pucciarelli del tutto inadeguata
«C’è sempre tempo e sempre possibilità per farsi una cultura dei diritti umani. Al momento questa nomina ci sembra del tutto inadeguata e inopportuna». È il commento del portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury a proposito dell'elezione di Stefania Pucciarelli a presidente della Commissione diritti umani del Senato. «La senatrice è nota - ha aggiunto - per aver fatto dichiarazioni contrarie ai diritti umani, e non capiamo come possa presiedere un organismo il cui scopo è quello di promuoverli e tutelarli».

Pucciarelli: affronteremo subito caso Asia Bibi
Soddisfazione per l’elezione di Pucciarelli è arrivata invece dai colleghi della Lega: «Siamo certi - hanno dichiarato - che grazie al suo spiccato senso di responsabilità e alla sua comprovata esperienza politica saprà attendere ai compiti cui è chiamata dedicandosi con imparzialità, rispetto istituzionale e grande attenzione verso una tematica trasversale e di fondamentale importanza per la convivenza civile delle moderne democrazie». Lei, dal canto suo, sulla sua pagina Facebook si è detta «orgogliosa ed emozionata per la nomina». E ha aggiunto: «Insieme ai colleghi del Gruppo Lega - Senato lavoreremo pancia a terra, e affronteremo subito il caso di Asia Bibi. Basta persecuzioni contro i cristiani. Accendiamo i riflettori sul loro genocidio».

© Riproduzione riservata