Italia

Università, nuova laurea professionalizzante al Politecnico di Torino

  • Abbonati
  • Accedi
Intervista a Ermanno Rondi (Confindustria)

Università, nuova laurea professionalizzante al Politecnico di Torino

(Imagoeconomica)
(Imagoeconomica)

Il Politecnico di Torino si avvia ad attivare un percorso professionalizzante triennale, incentrato sull'ingegneria della produzione industriale, meccatronica e tessile, in raccordo con altre iniziative di formazione superiore già attive sul territorio, come gli Its. L'idea è quella di condividere docenze, apparecchiature sperimentali per il learning-by-doing. La presentazione è avvenuta nel corso dell'inaugurazione dell'anno accademico.

Presente anche il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia: «Confindustria dà il massimo sostegno al progetto che potrebbe essere una soluzione importante per il nostro Paese. La prossima sarà un’industria delle idee e del pensiero. Si dovranno allargare i confini della conoscenza e del know-how. Vorrei che uno studente del Politecnico non concluda più il suo percorso di studi chiedendosi con le sue competenze a quale occupazione potrà ambire. Ma piuttosto, con le sue competenze, quanti nuovi posti di lavoro potrà creare».

I giovani potranno così in futuro scegliere fra tre percorsi: il percorso di laurea di tre anni all’interno del Politecnico, oppure due anni di Its con il conseguimento del diploma superiore, oppure, dopo i due anni di Its, potranno aggiungere un terzo anno per acquisire una laurea professionalizzante.

«Si tratta di percorsi nuovi, molto collegati con le imprese, alla stregua di quelli offerti nei paesi del nord Europa», spiega Ermanno Rondi, responsabile del Gruppo tecnico di Confindustria per la Formazione Professionale e l'Alternanza scuola lavoro.

© Riproduzione riservata