Italia

Il risparmio degli italiani si basa sulla fiducia

  • Abbonati
  • Accedi
Attualità

Il risparmio degli italiani si basa sulla fiducia

(Fotolia)
(Fotolia)

«Gli italiani che detengono i titoli di Stato pensano di avere un piccolo tesoro da parte, ma se tu dici che questi non valgono niente, mini la loro fiducia nell'acquisto degli stessi titoli». Lo ha detto il ministro per gli Affari Europei, Paolo Savona, nel corso delle “Beneduce lectures”, il ciclo di lectiones magistrales dedicate ad Alberto Beneduce, uno dei più importanti economisti della storia d'Italia, tenutosi presso la sede di Confindustria Caserta e introdotto dal presidente Gianluigi Traettino.
Il ministro Savona ha poi ulteriormente argomentato la sua affermazione sostenendo che il risparmio privato degli italiani è importante e consistente e in «parte - ha detto - coincide con il debito pubblico del Paese». Ma poi ha lanciato una stoccata alle autorità finanziarie. «Se poi Bce e Banca d'Italia minano la fiducia dei risparmiatori italiani», è possibile - ha sostenuto - che gli investimenti vengano indirizzati altrove.

Savona, abbottonato sulla manovra finanziaria in via di riscrittura in queste ore, ha tenuto la sua lectio magistralis dedicata alla filosofia e alla teoria economica del casertano Alberto Beneduce partendo da una delle sue prime lezioni, datata 1915, e tenuta alla Bocconi, al centro della quale c'era il tema del «rischio della politica economica».

Il ministro ed economista ha fatto l'excursus della vita e delle opere di Beneduce, allievo di Francesco Saverio Nitti, che credette negli investimenti pubblici e nelle ricadute sociali che questi avrebbero potuto produrre. Senza trascurare l'attenta analisi dei rischi che le opere avrebbero prodotto. Così oggi - per il ministro Savona - un bilancio pubblico può valutare con esattezza i rischi sociali che può produrre. Anche una utopia si può valutare in questi termini . «Molte le utopie che si sono realizzate -conclude Savona - come il welfare. Anche quelle che oggi sembrano utopie si potranno attuare».
Come dire che dalla lezione di Beneduce è possibile ricavare preziose indicazioni su come affrontare temi sociali ed economici che oggi sono sul tavolo del Governo.

© Riproduzione riservata