Italia

Pastificio Rummo, ok delle banche al piano di rilancio

  • Abbonati
  • Accedi
Servizio |alimentare

Pastificio Rummo, ok delle banche al piano di rilancio

Agf
Agf

Il pastificio Rummo ha sottoscritto oggi a Milano l'accordo finanziario con un pool bancario composto da 18 dei maggiori Istituti di Credito Italiani, che di fatto dà il via libera al rilancio dell'azienda. Il piano industriale, che ha ottenuto il placet del ceto bancario e dei fornitori, prevede il ritorno a un fatturato di circa 100 milioni di euro e il rimborso integrale delle banche (interessi inclusi) in otto anni a fronte di una esposizione debitoria di circa 80 milioni di euro.

Il perfezionamento dell'accordo rappresenta l'ultimo tassello per chiudere la difficile parentesi dell'alluvione, che ha interessato il pastificio nell'ottobre 2015: tre anni fa l’esondazione del fiume Calore sommerse gli impianti produttivi del pastificio, causando ingenti danni e una sospensione della produzione, che poi riprese solo a capacità produttiva ridotta.

Grazie anche alla campagna di solidarietà #saveRummo, l’azienda è riuscita a superare la fase critica e ha ripreso l'attività operativa, tanto che il management chiuderà il 2018 con un fatturato di circa 90 milioni e un Ebitda del 12%.

L'operazione di rilancio del pastificio si basa su di un piano industriale di sviluppo del marchio “Lenta Lavorazione”, attraverso una serie di azioni commerciali e di marketing, nonché investimenti per la messa in sicurezza del pastificio e aumento della capacità produttiva. Negli ultimi mesi Rummo si sta concentrando anche sulla pasta di legumi, quattro formati prodotti con farine di ceci di Toscana e lenticchie rosse cui è stato aggiunto il riso integrale.

© Riproduzione riservata