Italia

Lavori in casa: riaperta la corsa ai bonus fiscali

  • Abbonati
  • Accedi
sul sole del lunedì

Lavori in casa: riaperta la corsa ai bonus fiscali

Ristrutturazioni, risparmio energetico, acquisto di arredi, sistemazione del verde di giardini e balconi. Chi ha rinviato al 2019 le spese per i lavori in casa, o deve ancora concludere interventi già avviati nel 2018, può star tranquillo. La legge di Bilancio ha prorogato di un anno l'accesso ai bonus in scadenza a fine 2018. Per cogliere gli sconti fiscali nelle singole abitazioni c'è tempo fino al 31 dicembre 2019. Mentre per le opere di efficienza energetica su parti condominiali e per gli interventi antisismici il termine scade nel 2021. Sul Sole 24 ore di lunedì 7 gennaio il punto su tutte le regole: dalle percentuali di sconto ai meccanismi per l'accesso, dai vari metodi di pagamento agli obblighi di comunicazione.

Scuola, entrate e uscite più trasparenti
Dopo 18 anni arrivano nuove regole per la gestione amministrativa e contabile degli istituti scolastici. Con due obiettivi chiave: trasparenza e semplificazione. Grazie a un programma annuale strettamente legato al piano triennale per l'offerta formativa, alla gestione diretta di piccoli lavori di manutenzione e di nuovi strumenti di incasso di rete e contributi. Le novità sono contenute in una risoluzione frutto della collaborazione tra ministero dell'Istruzione e ministero dell'Economia e delle Finanze e le prime indicazioni operative ai dirigenti scolastiche arrivano da una circolare illustrativa del Miur che viene presentata nel dettaglio nelle pagine della Guida rapida, in edicola il 7 gennaio all'interno del fascicolo dell'esperto risponde, in allegato al Sole 24 Ore del Lunedì.

Due voti shock: 2019 “spinoso” per la Ue
Due voti shock, conti pubblici italiani sotto stretta sorveglianza da parte di Bruxelles, cambio della guardia alla Bce e non solo. L'anno appena cominciato sarà ad alta incertezza e ricco di incognite per l'Europa. Un vero e proprio banco di prova per l'Unione europea e il suo futuro. Il primo momento della verità andrà in scena nella settimana del 14 gennaio con il voto del Parlamento britannico sull'accordo che getta le basi della Brexit. A maggio un'altra scadenza cruciale: l'elezione dei 705 rappresentanti all'Europarlamento. Il 2019 si annuncia “spinoso” per la Ue: tutti i dossier aperti.

Professionisti: flat tax ad accesso limitato
Per accedere alla flat tax i professionisti devono prima verificare quali partecipazioni sono incompatibili: stop automatico alle associazioni, da valutare caso per caso il «peso» delle partecipazioni in altre attività. I primi esempi: in bilico potrebbero esserci commercialisti e consulenti che hanno società di elaborazione paghe o il geometra socio dell'immobiliare. Attenzione anche alla scrittura delle nuove fatture.

© Riproduzione riservata