Economia

Dossier Connext, accordo imprese-Google per il digitale

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 47 articoliConnext Vision Business Networking

Connext, accordo imprese-Google per il digitale

Ospite a Connext. Matt Brittin, presidente Business e Operations di Google Emea
Ospite a Connext. Matt Brittin, presidente Business e Operations di Google Emea

Quattro grandi temi: la persona al centro del progresso; la fabbrica intelligente; il territorio e lo sviluppo sostenibile; le aree metropolitane. Più un focus sul made in Italy nel mondo. Da domani prenderà il via Connext, il primo grande evento nazionale di Confindustria per connettere le imprese, immaginando il futuro dell’Italia, seconda manifattura in Europa. L’appuntamento milanese, che si terrà il 7 e l’8 al Mi-Co, Milano Congressi, è la tappa di un percorso partito l’anno scorso con i road show sul territorio, e che proseguirà con il market place, la piazza virtuale che si è già avviata e continuerà ad esistere anche in futuro.

Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, inaugurerà l’evento domani mattina, insieme al presidente di Assolombarda, Carlo Bonomi, Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, e Giuseppe Sala, sindaco di Milano. Assolombarda e Unindustria hanno contribuito a realizzare l’iniziativa, aperta anche ai non iscritti alla confederazione.

Grandi e piccole aziende, seminari, incontri btob, approfondimenti su temi specifici e paesi, dal Marocco come ponte per l’Africa alla Cina alla Germania, puntando all’internazionalizzazione. Il calendario è denso, per facilitare al massimo la costruzione di reti e di alleanze e far fare un salto di qualità al sistema produttivo, in una logica di progetto paese.

Saranno firmati anche accordi: Boccia e Matt Brittin, presidente Business e Operations di Google EMEA, domani formalizzeranno una collaborazione per aiutare le imprese nella trasformazione digitale. Sempre su innovazione, digitale, fabbrica intelligente, internet delle cose, si concentreranno i seminari di Italtel-Exprivia, di Siemens, e di IBM.

Tra le grandi imprese presenti ci sarà Tim, che con Olivetti presenta due seminari su tecnologie innovative, dal 5G, grazie alle sperimentazioni in corso, all’intelligenza artificale, ai Big Data. Enel lancerà la nuova proposta Enel X per la riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare, ci sarà un confronto su Futur-E, economia circolare per dare nuova vita a 23 centrali termoelettriche. Sull’economia circolare, smantellamento delle ex centrali nucleari e dei rifiuti radioattivi, compresi quelli medicali, verterà anche il seminario di Sogin di domani, mentre l’8 si terrà l’evento “Deposito nazionale, progetto paese” cui parteciperà Boccia con i vertici di Sogin, l’ad e il presidente Luca Desiata e Marco Ricotti. Tra le grandi aziende sarà a Connext anche Eni: una presenza decisa per valorizzare il patrimonio di innovazione e competenze aziendali e per raccontare l’impegno di Eni sul processo di decarbonizzazione e in quello fondamentale dell’economia circolare. Ci sarà il gruppo Leonardo ed anche il gruppo Fs che presenterà la app “nugo” dedicata a soluzioni di viaggio innovative, e Audi.

Industria ma anche banche: avrà uno stand a Connext Intesa San Paolo, con un primo evento domani sul made in Italy, un dialogo tra il responsabile della Banca dei territori, Stefano Barrese, e l’ex ambasciatore Usa David Thorne, per parlare di nuovi mercati. Sono previsti anche un focus Germania e un focus Cina: obiettivo, sostenere l’internazionalizzazione delle imprese. Mastercard Europe organizzerà un seminario sull’evoluzione dei pagamenti aziendali e uno sul tema smart data per un’azienda 4.0.

Altro argomento la formazione: 4.Manager avrà uno stand istituzionale a altri quattro legati ai driver tematici di Connext; Fondimpresa punterà sulla formazione digitale; Umana organizzerà 11 workshop sui diversi servizi a disposizione delle aziende. Endered Italia si soffermerà sul welfare aziendale. Fondirigenti presenterà il progetto D20 Leader, destinato a 100 ventenni di talento, il bando sarà pronto in primavera. Sarà presente anche la Luiss, per raccontare il nuovo modello formativo dell’ateneo, in particolare con la lezione del rettore Andrea Prencipe, domani pomeriggio, puntando sulle professioni del futuro con un approccio sempre più internazionale. A Connext parteciperanno con un proprio stand anche le 20 start up che hanno vinto il bando, partito a metà gennaio, collegato ai quattro driver tematici (179 partecipanti). Saranno anche inserite nel market place.

© Riproduzione riservata