Motori24

Dossier Formula E: terza vittoria a Mexico City per Audi con Lucas di Grassi

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 69 articoli Speciale Formula E: gare, macchine e tecnologia

Formula E: terza vittoria a Mexico City per Audi con Lucas di Grassi


È stata tutta una questione di gestione dell'energia della batteria. A vincere l'ePrix di Mexico City è stato Lucas di Grassi portando a tre le vittorie consecutive sulla pista dell'Autodromo Heranos Rodrigues di Audi.
Lucas di Grassi ha rubato la vittoria sotto il naso di Pascal Wehrlein in uno sprint sensazionale fino all'ultima curva dell'ultimo giro.
Un weekend amaro per Wehrlein, pilota tedesco della Mahindra, che ha guidato la gara ed è stato in corsa per la sua prima vittoria in Formula E. L'energia della batteria però non l'ha supportato esaurendola all'uscita dall'ultima curva e rallentando a pochi metri dalla bandiera a scacchi. Questo ha aperto la porta a di Grassi per conquistare la sua nona la vittoria in Formula E.
Una gara segnata anche dalla bandiera rossa a circa cinque minuti dall'inizio, in seguito ad uno scontro tra Jean-Eric Vergne e Nelson Piquet Jr. La coppia era in cerca di una posizione nell'ultimo settore stretto e tortuoso quando Piquet si è scontrato con la parte posteriore di Vergne e colpendo anche Alexander Sims nella manovra.
Con i detriti sparsi sul tracciato e l'auto di Piquet a pezzi, la gara è stata interrotta per rimuovere i pezzi della monoposto dalla pista. Le Gen2 sono rientrate nella pitlane rischiarandosi in formazione.
Il breve ritardo ha dato alle squadre un mal di testa con i calcoli della strategia e della gestione energetica mentre l'orologio continuava a girare. Quando le vetture sono tornate in pista, è stato aggiunto il tempo perso durante il periodo di bandiera rossa, mantenendo il format di 45 minuti (più un giro) e creando un finale frenetico.
Mentre i piloti hanno iniziato un altro tour della pista, tutti gli occhi erano puntati sui livelli della batteria e sul numero di giri rimanenti. È apparso subito evidente che alcune squadre non sarebbero riuscite a raggiungere la fine, senza tenere conto del giro extra dopo che il tempo è arrivato a zero.
I primi a tagliere il traguardo sono stati Lucas di Grassi (Audi Sport ABT), Wehrlein (Mahindra), da Costa (Bmw), Mortara (Venturi).
Nonostante abbia superato il traguardo in seconda posizione, Wehrlein non è riuscito a salire sul podio dopo aver ricevuto una penalità di cinque secondi per aver tagliato la chicane e aver guadagnato un vantaggio su di Grassi.
Situazione Campionato.
Con quattro diversi vincitori in altrettante gare, la lotta per il titolo è spalancata e perfettamente bilanciata.
Attualmente la classifica piloti vede le prime cinque posizione occupate da: D'Ambrosio a 53 punti, da Costa a 46 seguito a un punto da Bird, di Grassi a 34 e Wehrlein a 30.
La classifica costruttori, invece, vede al primo posto Mahindra a 83 punti, Envision Virgin Racing a 73 punti, Bmw 64 punti, Ds Techeetah 57 punti, Audi Sport ABT a 56, Venturi 31, Panasonic Jaguar Racing 29, Nissan e.dams 21, Nio 4, Geox Dragon 2 e Hwa Racelab ancora a 0.
Il prossimo appuntamento del Campionato di Formula E sarà in Asia per l'HKT Hong Kong E-Prix del 10 marzo, round cinque del campionato ABB FIA Formula E 2018/19 e 50esima competizione del campionato delle monoposto elettriche.

© Riproduzione riservata

>