Italia

Affido, il ministro della Pa Bongiorno: ddl Pillon punto di partenza…

  • Abbonati
  • Accedi
«PROSSIMA SETTIMANA SINTESI SU TAV»

Affido, il ministro della Pa Bongiorno: ddl Pillon punto di partenza non di arrivo

Il Ddl Pillon sull’affido dei minori in caso di separazione «è un testo che deve ancora maturare. Ci sono state critiche un po’ eccessive ma è un punto di partenza non di arrivo». Lo ha detto il ministro della Pubblica amministrazione, Giulia Bongiorno, intervenuta a “L’Intervista” di Maria Latella su Skytg24. Tra i rilievi del ministro anche quello sui tempi dell’affido: «non sono favorevole a divisioni aritmetiche del tempo tra papà e mamma», ha spiegato.

«Tav: prossima settimana sintesi, sono fiduciosa»
Bongiorno ha affrontato anche il tema politicamente caldo, quello della Tav. La prossima settimana, ha annunciato, ci sarà una «sintesi finale» nel Governo sulla questione. Il ministro di è detta «fiduciosa. È noto che sulla Tav ci sono due sensibilità nel Governo - ha affermato - la Lega ci tiene molto. Questa maggioranza ha sempre trovato una sintesi, sono fiduciosa».

«Non vedo possibilità ingresso Lega in Ppe»
Sul tema elezioni europee, Bongiorno ha confidato: «Non vedo allo stato una possibilità di Salvini di ingresso nel Ppe». Il ministro ha aggiunto che sarà lo stesso leader della Lega a comunicare su questa vicenda.

«Larghe intese con Pd? Le escludo»
Infine, un passaggio sul futuro del governo giallo verde. La Lega, ha chiarito Bongiorno, non ha intenzione di cambiare maggioranza ma vuole andare avanti con il Governo con il Movimento cinquestelle. «Lo escludo in maniera netta» ha detto, affermando che i retroscena sul silenzio della Lega di fronte alla vicenda dei genitori di Matteo Renzi sono «sganciati dalla realtà. Il silenzio è doveroso - ha concluso - la linea è dettata dal ruolo istituzionale».

© Riproduzione riservata