Italia

Ryanair, Tar del Lazio respinge il ricorso sui voli in continuità…

  • Abbonati
  • Accedi
LE TARIFFE PER I RESIDENTI

Ryanair, Tar del Lazio respinge il ricorso sui voli in continuità territoriale per la Sardegna

Imagoeconomica
Imagoeconomica

Ricorso respinto. La continuità territoriale tra la Sardegna e la penisola (italiana) va avanti. O meglio, il bando della Regione e tutti gli atti conseguenti, con cui si assegnano le rotte alle compagnie aeree che si giovano di compensazioni economiche per garantire il trasporto aereo a tariffe “calmierate” per i residenti, resta in piedi e dovrebbe partire il prossimo 17 aprile.

Il Tar del Lazio (con l'ordinanza 02102/2019) ha respinto il ricorso presentato dalla compagnia aerea Ryanair contro la Regione Sardegna, il ministero dei Trasporti, l'Enac (nei confronti di Alitalia e Air Italy) per l'annullamento (previa sospensione dell'efficacia) dei provvedimenti relativi all'attuazione della continuità territoriale. Che riguarda le rotte che partono e arrivano a Roma e Milano dagli scali di Cagliari, Olbia e Alghero.

Per il tribunale amministrativo non emergono “elementi idonei a confutare l'attendibilità del rapporto CIREM (il consorzio delle due Università di Cagliari e Sassari su cui si basa lo schema della nuova Continuità territoriale) posto a fondamento del gravato decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”. I giudici ricordano poi che c'è già un'investitura della Commissione europea sulla questione aiuti di stato.

Nella partita, come ricorda Arnaldo Boeddu, segretario regionale Filt e “in applicazione di un'opzione del bando” ci rientra anche Air Italy che “ha già formalizzato la sua intenzione di coprire le tratte Roma e Milano da Olbia senza compensazione”. Non solo. “Entro l'8 aprile Alitalia dovrà chiarire se sulla tratta di Olbia intende partecipare senza compensazioni oppure no”.

L'argomento continuità territoriale è all'attenzione della nuova Giunta regionale che ha avviato una serie di interlocuzioni con le istituzioni europee e proposto la sospensione della nuova continuità territoriale in attesa di una nuova proposta dell'attuale esecutivo che dovrebbe comprendere tariffa unica ed estensione del regime anche ad altri aeroporti italiani.

© Riproduzione riservata