Italia

Notre-Dame, milioni di tweet per la cattedrale che brucia

  • Abbonati
  • Accedi
il rogo sui social

Notre-Dame, milioni di tweet per la cattedrale che brucia

Macron in fiamme: la vignetta di Charlie Hebdo sul rogo della cattedrale di Parigi
Macron in fiamme: la vignetta di Charlie Hebdo sul rogo della cattedrale di Parigi

Dalle prime foto diffuse subito dopo lo scoppio dell’incendio, al messaggio del presidente Macron, alla vignetta di Charlie Hebdo. Fino alla marea di messaggi, foto e ricordi postati dagli utenti in una sorta di “catarsi” virtuale di fronte al terribile spettacolo delle fiamme che divorano il simbolo di Parigi (e non solo). Sono oltre 4,3 milioni i tweet con l’hashtag #notredame inviati tra la serata di lunedì 15 aprile, quando è divampato l’incendio, e la giornata di martedì 16 aprile.

GUARDA IL VIDEO: Fiamme su Notre Dame: la cronistoria del giorno più lungo di Parigi

Una valanga di “cinguettii” che sale a 4,8 milioni se si considera anche la giornata del 17 aprile, E che diventa ancor più corposa se si tiene conto degli altri hashtag diventati “di tendenza” su Twitter nelle ore immediatamente successive al rogo: #charliehebdo, #cattedrale e #Parigi.

Il cloud degli hashtag e delle emoticon più usate su Twitter

Boom di condivisioni anche su Instagram, dove le immagini e i video (tristemente) spettacolari del tetto e della guglia della cattedrale divorati dalle fiamme hanno contribuito a far dilagare il numero di post e di “stories”.

Polemiche sul tweet di Macron
«Notre-Dame di Parigi in preda alle fiamme. Emozione di tutta una nazione. Pensiero per tutti i cattolici e per tutti i francesi. Come tutti i nostri compatrioti, stasera sono triste di veder bruciare questa parte di noi». Queste le parole twittate dal presidente francese Macron subito dopo la notizia dell’incendio , prima di recarsi di persona sul posto. Il tweet, postato sia in francese che in inglese, ha collezionato decine di migliaia di retweet e scatenato migliaia di commenti di affetto e cordoglio da parte degli utenti. Ma anche critiche di chi sottolineava come il dolore per la ferita di Notre-Dame non fosse solo dei cattolici e dei francesi citati da Macron nel tweet, ma di tutti i cittadini del mondo, di qualsiadi religione.

“Edizione straordinaria” di Charlie Hebdo
Il settimanale satirico francese Charlie Hebdo è salito fra i “trending topic” di Twitter subito dopo la pubblicazione della vignetta satirica che raffigura un Macron con la cattedrale in fiamme sulla testa. Sulla copertina del settimanale, uscito eccezionalmente di martedì proprio per commentare i fatti di Parigi, si vede la faccia del presidente con un sorriso crudele e le torri di Notre-Dame in testa come una corona. Le fiamme si alzano e Macron dice «Riforme: io comincio dalla struttura».

© Riproduzione riservata