Italia

Crisi Libia, Conte ad Haftar: vogliamo il cessate il fuoco e una…

  • Abbonati
  • Accedi
incontro di due ore a palazzo chigi

Crisi Libia, Conte ad Haftar: vogliamo il cessate il fuoco e una soluzione politica

Faccia a faccia di due ore, questa mattina, tra il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il generale e uomo forte della Cirenaica, Khalifa Haftar, ricevuto a Palazzo Chigi per parlare della guerra civile in corso in Libia. Ad Haftar, protagonista nelle scorse settimane di una violenta offensiva contro la città di Tripoli, sede del governo di Accordo nazionale guidato da Fayez Al-Sarraj, «ho espresso la preoccupazione dell’Italia» per gli scontri nel Paese, ha spiegato il premier: «Noi vogliamo il cessate il fuoco e confidiamo nella via politica come soluzione» della crisi».

Rispondendo ai giornalisti a margine del Forum Pa in corso a Roma Conte ha parlato di un «lungo incontro», con un «lungo scambio di informazioni» con Haftar. In Libia «la situazione è quella che conosciamo, ho espresso la preoccupazione dell’Italia per la situazione che si è creata, che consideriamo molto critica, noi invochiamo il cessate il fuoco e confidiamo che si possa percorrere una via politica perché riteniamo che il dialogo politico sia l'unica soluzione rispetto all'opzione militare in corso», ha riassunto Conte. Secondo fonti del suo entourage la prossima tappa del generale dell'Esercito nazionale libico (Lna) sarà Parigi per incontrare, forse già oggi, il presidente francese Emmanuel Macron.

GUARDA IL VIDEO: Haftar ora punta su Sirte, in Libia la guerra continua

Risale invece al 7 maggio scorso il bilaterale tra Conte e il premier libico Fayez al-Sarraj, in tour in diverse capitali europee per ottenere un maggior sostegno al Governo di accordo nazionale (Gna), riconosciuto dall'Onu ma in difficoltà dopo l'inizio dell'attacco a Tripoli lanciato il 4 aprile scorso dall'Esercito nazionale libico di Khalifa Haftar.

PER APPROFONDIRE: Libia, parte da Roma «l'operazione Verità» di Serraj

© Riproduzione riservata

>