Italia

Boccia: dopo le elezioni Salvini e Di Maio si chiariscano. Il…

  • Abbonati
  • Accedi
confindustria

Boccia: dopo le elezioni Salvini e Di Maio si chiariscano. Il 3% non si può sforare, Ue non sia alibi

«Dopo la campagna elettorale è il momento che i due leader si chiariscano per avere una visione di medio termine del Paese e un obiettivo su quale spingere». Lo dice il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia intervenendo all'assemblea di Confagricoltura a Milano, parlando dei dissidi fra i vicepremier Salvini e Di Maio. «La politica dovrebbe avere il senso del limite - ha aggiunto il leader degli industriali, secondo il quale «l’auspicio è che sia un linguaggio frutto di una ubriacatura elettorale».

Il presidente di Confindustria è poi tornato sulla questione del rispetto delle regole europee. «Non usare l’Europa come alibi per non affrontare la situazione italiana, con il nostro debito pubblico non possiamo sforare il deficit per fare spesa ordinaria», ha detto Boccia commentando le dichiarazioni del vicepremier Matteo Salvini, secondo il quale sforare il vincolo «non solo si può, ma si deve» . «Lo sforamento del 3% non è una questione europea ma italiana - ha aggiunto - penso che nessun alleato ce lo consentirebbe ma questa è una questione tutta italiana e solo italiana».

© Riproduzione riservata

>