Italia

Maltempo: acqua alta a Venezia, Po osservato. Emilia in allerta…

  • Abbonati
  • Accedi
Interventi dei vigili del fuoco

Maltempo: acqua alta a Venezia, Po osservato. Emilia in allerta arancione

È un maggio sempre più atipico, considerando le temperature ben al di sotto delle medie stagionali, i temporali che si abbattono su tutta la Penisola, l’acqua alta a Venezia e il Po che, nelle ultime ore, è salito di un metro. In numerose zone dell’Emilia Romagna resta l’allerta arancione di Arpae e protezione civile per criticità idraulica e idrogeologica. Si prevedono piogge deboli-moderate, anche a carattere di rovescio, sparse su tutta la regione. Attenuazione dei fenomeni, nella giornata di lunedì con residue precipitazioni sui rilievi centro-occidentali. L’allerta è di codice giallo in Romagna.

GUARDA IL VIDEO. Maltempo, l’Ue propone 200 mln per i danni in Italia

Gli interventi nel Bolognese
Arpae e Protezione civile specificano che il livello arancione di criticità idrogeologica è legato ai possibili innalzamenti dei livelli di fiumi e torrenti minori. Al momento non si segnalano criticità rilevanti in regione. Sono stati un’ottantina gli interventi dei Vigili del Fuoco del comando provinciale di Bologna, fino intorno all’una di notte di domenica 19 maggio, per arginare i danni provocati dal maltempo in città e in provincia, in particolare nel comune di Castel Guelfo. Cantine e garage allagati, strade coperte di fango, piccoli smottamenti. La situazione, che ha interessato anche la parte collinare della città, è migliorata già in serata, mentre nel comune della provincia sono state impegnate le squadre dei vigili del fuoco fino a tarda notte. Piccoli smottamenti e allagamenti si sono verificati anche in Valsamoggia.

Acqua alta a Venezia
A Venezia nella serata di sabato la marea ha toccato una massima di 110 centimetri nel punto di rilevazione di Punta della Salute. Lo rende noto il Centro maree del comune di Venezia sottolineando che il livello (molto sostenuto, corrispondente all’allagamento del 12% del centro storico) rappresenta un dato inusuale per il periodo. Dal 1872 ad oggi solo in altre quattro occasioni si è toccato a maggio un livello di marea così elevato: due nel 2013, uno nel ’97 e uno nell’84.

Il Po si alza di un metro
Le intense precipitazioni hanno fatto innalzare il fiume Po di oltre un metro in un solo giorno per raggiungere un livello idrometrico di -0.48 metri a Boretto ma il maltempo senza tregua ha gonfiato anche i grandi laghi come quello di Como che ha raggiunto un grado di riempimento al 57%, il Maggiore salito all’88% e il Garda che è a livelli da massimo storico addirittura al 94 per cento, secondo il monitoraggio effettuato dalla Coldiretti.

Ancora una domenica di pioggia
È una domenica caratterizzata da nuvole ovunque, anche se non mancano temporanee schiarite al Sud e Isole. Nel corso del giorno piogge sparse e intermittenti anche a carattere di rovescio o temporale su gran parte del Centro nord, fenomeni più brevi e localizzati possibili sulla Campania e sul nord della Sardegna. I fenomeni proseguiranno anche nel corso della serata ma saranno molto meno diffusi. Nevicate sulle zone alpine al di sopra di 1800-2000 metri. Temperature massime in leggero rialzo al Nord e all'estremo Sud, stazionarie o in leggero calo altrove. Deboli i venti.

© Riproduzione riservata

>