Motori24

Dossier CIR: primo appuntamento su terra. Ecco tutto quello che c'è da…

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 120 articoli Speciale Motorsport, il mondo delle gare tra adrenalina e innovazione

CIR: primo appuntamento su terra. Ecco tutto quello che c'è da sapere

Il Cir riparte dagli sterrati del Rally Sardegna, gara valevole anche per il mondiale rally. Il quarto appuntamento del Campionato Italiano Rally, il primo su terra, è il Rally Italia Sardegna che si disputerà dal 13 al 16 giugno. Sono 19 prove speciali per un totale di 310,52 chilometri cronometrati. Per alcuni equipaggi sarà la prima volta con la nuova auto su terra, fondo reso ancora più insidioso dalla presenza di pietre e sassi che con il passaggio delle auto (prima parte il Wrc) saranno sempre di più e che metteranno a dura prova la resistenza degli pneumatici, l'affidabilità della meccanica, la resistenza fisica e la capacità di concentrazione dei piloti, specie se farà molto caldo come nelle passate edizioni.

Il percorso sarà lo stesso della auto iscritte al mondiale: 19 prove speciali per un totale di 1.383,64 km, dei quali 310,52 km cronometrati. La partenza è ad Alghero, come anche l'arrivo, e il parco assistenza è stato posizionato presso la Banchina Millelire e Piazzale della Pace, ad Alghero.

Classifica campionato.
La classifica dopo queste prime tre tappe del Cir vede al comando Campedelli con 39 punti, Basso 33, Rossetti 30, Breen 23 e Crugnola 16. Vedremo come la terra sarda saprà rimescolare o affermare i valori in campo.

© Riproduzione riservata

>