Italia

Pene più severe per le truffe agli anziani, disco verde unanime del…

  • Abbonati
  • Accedi
il ddl passa alla camera

Pene più severe per le truffe agli anziani, disco verde unanime del Senato

Pene più severe per chi truffa gli anziani. È quanto stabilisce un ddl approvato all'unanimità mercoledì dall'Aula di Palazzo Madama, con 228 sì e un astenuto. Oltre a un giro di vite per chi commette questa tipologia di reato si prevede adesso anche il risarcimento integrale del danno subito. Il provvedimento in prima lettura al Senato passa ora al vaglio della Camera.

Finora la circonvenzione degli anziani ricadeva nel reato di truffa previsto dal Codice penale (articolo 640) con pene da uno a cinque anni di carcere e multa da 51 a 1032 euro. Con le nuove norme, che modificano dunque il Codice, sarà punito invece con la reclusione da 2 a 6 anni e la multa da 500 a 2.000 euro, chiunque, «abusando della condizione di debolezza o di vulnerabilità dovuta all'età di una persona, induce taluno a compiere un atto che importi qualsiasi effetto giuridico per lui o per altri dannoso».

GUARDA IL VIDEO - Swg, le paure degli italiani in città? Furti in casa, droga e immigrazione

Inoltre in caso di condanna, le nuove regole stabiliscono che la sospensione condizionale della pena per chi ha commesso il reato sia subordinata al risarcimento integrale del danno alla parte offesa. Visto il consenso politico attorno al ddl il provvedimento potrebbe diventare presto legge, dopo aver incassato anche il via libera da parte di Montecitorio.

© Riproduzione riservata

>