i modelli

Novità per ogni esigenza nelle flotte aziendali del 2020

L’offerta cresce nell’area suv (sempre dominante) ma anche nel settore delle berline e delle sw dove spiccano la quarta generazione della Škoda Octavia e la rinnovata Opel Insigna

di Simonluca Pini

default onloading pic

L’offerta cresce nell’area suv (sempre dominante) ma anche nel settore delle berline e delle sw dove spiccano la quarta generazione della Škoda Octavia e la rinnovata Opel Insigna


3' di lettura

L’elenco dei debutti in arrivo sul mercato sarà in grado di accontentare anche il fleet manager più esigente, grazie ad una serie di modelli che spaziano dalle versioni elettrificate fino al metano. Se suv e crossover continuano a dominare le anteprime, anche sul fronte delle station wagon ci sono stati debutti decisamente interessanti come nel caso della nuova Skoda Octavia. Arrivata alla quarta generazione, la novità ceca cambia a partire dalle dimensioni, con una lunghezza di 4,689 mm (+ 19 la tre volumi e 22 la sw), e la larghezza cresce per entrambe arrivando a 1.829 mm e il passo misura 2.686 mm. Cresce di conseguenza anche la capacità di carico, con 30 litri per un totale di 640 litri per la sw e 600 litri per la berlina.

Lo stile sulla nuova Octavia diventa più dinamico, con linee tese e cerchi in lega fino a 19 pollici, arrivano fari a led di serie su tutte le versioni e Matrix Led in opzione. Salendo a bordo della nuova Skoda Octavia cambia tutto a partire dal nuovo volante a due razze, dal climatizzatore trizona al doppio schermo e dalla nuova strumentazione digitale con schermo fino a 10 pollici e al posto delle tradizionali lancette il nuovo monitor tft da 10.25”. A tutto questo si aggiunge il nuovo head-up display, il sistema di infotainment Mib3 connesso, con assitenza volante Laura, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.

Nella quarta generazione di Octavia debutta la versione Phev, con un motore a benzina 1.4 Tsi e un motore elettrico erogano una potenza combinata di 150 kW (204 cv). Con una capacità di 37 Ah che fornisce 13 kWh di energia, la batteria agli ioni di litio ad alta tensione consente un’autonomia completamente elettrica fino a 55 km nel ciclo Wltp. La gamma motorizzazioni parte dal 1.0 benzina Tsi da 110 cavalli, 1.5 Tsi da 150 cv e 2.0 Tsi 190 Cv. L’offerta diesel vede il 2.0 negli step di potenza da 116, 150 e 200 cavalli. Il mild hybrid è abbinato al 1.0 Tsi da 110 Cv e 1.5 da 150 con Dsg. Interessante per le flotte anche la versione G-Tec a metano, spinta dal benzina 1.5 Tsi da 130 cavalli con cambio Dsg e in grado di percorrere oltre 800 chilometri prima di rifornirsi.

Si rinnova anche la Opel Insigna, protagonista di un restyling che ha portato nuove tecnologie e tanti Adas. La novità principale è l’impiego dei gruppi ottici anteriori Itellilux Led Pixel con 168 moduli Led interni che offrono una notevole illuminazione e maggiore sicurezza in ogni condizione, grazie sia al controllo automatico degli abbaglianti che ad una gestione più rapida del fascio di luce. Tornando alle station wagon elettrificate la Volkswagen Passat punta su mild hybrid e ibridi plug-in (con le stesse architetture della Škoda Octavia), mentre la cugina premium Audi A4 si concentra sulle versioni mild hybrid. Le versioni elettrificate saranno il valore aggiunto anche della nuova Golf spinta da motori benzina, diesel, mild hybrid a Phev. A questo si aggiunge una connettività mai vista in passato e la guida autonoma di secondo livello.

Passando ai suv e crossover, le novità in arrivo coprono ogni nicchia di mercato partendo da modelli compatti come la nuova Nissan Juke. Diventata più spaziosa rispetto alla prima generazione, punta su Adas e contenuti tecnologici per avere successo in un segmento più affollato. L’evoluzione del crossover giapponese è evidente anche nella volumetria del bagagliaio: 422 litri, un valore da auto media perfetta per l’utilizzo quotidiano. Tra i suv plug-in hybrid arriva la nuova Toyota Rav4 Phev. Basato sulla piattaforma Ga-K è dotato del sistema di trazione integrale intelligente Awd-i. Il powertrain benzina è il 2.5 litri (stessa unità dell’attuale Rav4 Hybrid) che, unito all’elettrico, raggiunge una potenza totale di 306 cv (225 kW). L’autonomia prevista in elettrico, secondo lo standard Wltp, è di oltre 60 km.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti