I negoziati

Nucleare iraniano, ministro esteri vola a Mosca

Mosca nei giorni scorsi ha chiesto garanzie scritte per essere esentata da ogni sanzione legata alla guerra in Ucraina che possa pregiudicare i suoi futuri rapporti commerciali con l'Iran

Il direttore generale dell’IAEA Rafael Mariano Grossi incontro a Teheran il ministro degli esteri iraniano Hossein Amir-Abdollahian

2' di lettura

Gli Stati Uniti devono prendere una decisione per dare nuovo slancio all’accordo sul nucleare, dice il portavoce del ministro degli esteri di Teheran Saeed Khatibzadeh. Sono però le richieste di garanzie scritte della Russia che hanno messo in pausa i negoziati a tempo indeterminato. Richieste che hanno a che fare col non subire sanzioni nei rapporti commerciali tra Mosca e Teheran come conseguenza dell’invasione dell’Ucraina. Ma l’Iran chiede a Washington di agire. E domani 15 marzo il ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amir-Abdollahian, sarà a Mosca, alcuni giorni dopo che i colloqui sul dossier nucleare iraniano sono stati fermati a causa di nuove richieste russe.

La visita è stata annunciata oggi dal ministero degli Esteri a Teheran. All’inizio di marzo, mentre sembrava imminente un accordo per salvare l’accordo sul programma nucleare iraniano, la Russia, colpita dalle sanzioni occidentali dopo l’invasione dell’Ucraina, ha chiesto agli americani la garanzia che le misure non avrebbero influenzato la sua cooperazione economica con l’Iran.

Loading...

Gli Stati Uniti non sembrano di questo avviso. Gli americani, riportava ieri il Wall Street Journal, hanno chiesto a Mosca di rinunciare alle condizioni poste per ripristinare l'accordo del 2005 sul programma nucleare delI'Iran. Se questo non avverrà entro una settimana l'amministrazione Biden è pronta ad escludere la Russia dai negoziati e a lavorare per un'intesa alternativa con Teheran. Mosca nei giorni scorsi ha chiesto garanzie scritte per essere esentata da ogni sanzione legata alla guerra in Ucraina che possa pregiudicare i suoi futuri rapporti commerciali con l'Iran. Una richiesta che per Washington potrebbe minare il giro di vite in atto sull'economia russa.

Come tutta risposta però il governo iraniano sceglie di andare a parlare con i russi nel mezzo della guerra in Ucraina.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti