fiat

Nuova 500, così un’icona entra nell’era delle emissioni zero

La citycar elettrica italiana nasce su una piattaforma progettata per le vetture a batteria - Punta su un mix di stile e tecnologie e rappresenta un elemento importante nella fusione Fca-Psa

di Massimo Mambretti


default onloading pic

3' di lettura

Arriva sotto la spinta di una gran carica la Nuova 500, prima vettura nativa full electric di Fca. L’aggettivo Nuova non serve solo per distinguerla dalla 500 che resterà in vendita ancora per qualche anno, ma anche per indicare che apre una nuova era del gruppo italo-americano. Infatti, è un modello che si colloca alla perfezione nella strategia che ha ispirato la fusione tra Fca e Psa che, come recentemente ha detto da Carlos Tavares che lo guiderà, sta procedendo sui binari giusti.

Formalmente la Nuova 500 rispetta in pieno i tratti somatici della stripe. D’altronde, un’icona non si stravolge nemmeno quando ripudia i carburanti e si converte agli elettroni. Tuttavia, il Cinquino a batteria ha una corporatura più robusta del modello già in vendita, impressa dall’inedita architettura sviluppata da Fca per le elettriche di taglia Small che, è facile ipotizzare, sarà utilizzata anche da future piccole auto a batteria di marchi, ora, di passaporto francese. La nuova piattaforma ospita sotto il pianale la batteria, ha un passo più lungo di 2 centimetri rispetto a quello della 500 “e basta” dalla quale la Nuova si distacca anche per la crescita delle altre misure. Infatti, è lunga 3,63 metri, larga 1,69 metri e alta 1,51 metri.

Il suo powertrain non ha punti di contatto con quello della 500e, venduta solo in nord America tempo fa, dato che sviluppa 118 cv e le consente di raggiungere una velocità autolimitata di 150 chilometri, oltre che di toccare i 100 orari in 9”0. Per di più funziona seguendo gli input di tre modalità di marcia: Normal, Range che attiva il massimo recupero di energia nelle decelerazioni al rilascio dell’acceleratore e Sherpa, che ottimizza il consumo energetico per assicurare il raggiungimento della destinazione o della colonnina di ricarica impostate sul navigatore. L’alimentazione è affidata a un pacco di batterie agli ioni di litio da 42 kWh, che assicura un’autonomia di 320 chilometri nel ciclo Wltp, che salgono a 400 chilometri nell’uso esclusivamente cittadino. Contesto in cui la Nuova 500, tra l’altro, si fa largo sino a 20 all’ora emettendo una melodia della colonna sonora di Amarcord.

La presenza di un sistema fast charger, idoneo sia per la corrente alternata sia per quella continua, accelera i tempi di rigenerazione della batteria, consentendo di recuperare una riserva di energia per 50 chilometri in soli cinque minuti o una ricarica all’80% in 35 minuti. La Nuova 500 può sfruttare anche la centralina domestica Easy Wallbox sviluppata da Fca con Engie Eps. Il dispositivo, destinato a tutti gli altri modelli alla spina di Fca, non necessita dell’intervento di installatori per operare sino a 3 kW e con adeguati interventi alla rete elettrica sino a 7 kW, che consente di ricaricare completamente la batteria della Nuova 500 in sei ore.

Anche all’interno la Nuova 500 non ripudia la tradizione di famiglia, sebbene proponendo un ambiente in linea con i tempi tanto con lo stile pulito dell’arredamento quanto dall’ampiezza un po’ superiore a quella della 500 con i motori benzina, mild hybrid e Gpl. La funzionalità è frutto dell’incontro fra l’attenzione per l’ergonomia e la digitalizzazione, prospettata dal display touch da 10,25” del nuovo sistema d’infotainment UConnect5 che sovrasta a centro plancia la “tastiera” di pianoforte che ospita i comandi dei vari servizi. L’UConnect5 è basato sulla tecnologia Android, è predisposto anche per Apple CarPlay attivabile anch’esso in modalità wireless e si combina con il Telamatic Box Module. Il dispositivo permette di controllare da remoto lo stato di salute della vettura e di tracciare la sua posizione, di fruire di servizi di assistenza nonché d’emergenza e di un hot-spot per otto device. Il capitolo tecnologie include anche una suite di Adas, che dà anche vita alla guida autonoma di Livello 2.

La Nuova 500 sarà commercializzata da luglio nelle versioni Berlina e Cabrio. Quest’ultima, però, si può si può già ordinare nella versione di lancio La Prima utilizzando il sito www.fiat.com, che in base al Cap identifica tutti gli eco incentivi previsti per la località detraendoli dal prezzo finale di quasi 38mila euro.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...