iniziato esame in commissione finanze

Nuova Commissione inchiesta banche, il 18 ottobre ddl in Aula al Senato


Banche: con ricorso arbitro per 300 gia' rimborso pieno

2' di lettura

Commissione Finanze del Senato al lavoro per istituire una nuova commissione d'inchiesta sul sistema bancario, in pratica una riedizione aggiornata di quella guidata da Pierferdinando Casini nell'ultimo scorcio della XVIIma legislatura. Con la relazione introduttive del pentastellato Stanislao Di Piazza la commissione ha avviato oggi l'esame delle due proposte di legge sul tavolo (una di FdI e una di M5S, primo firmatario Stefano Patuanelli), uno dei quali destinato a diventare il testo base. Per Adolfo Urso (promotore della proposta FdI) si dovrebbe partire da un «testo unificato in cui si trovi un punto di sintesi» tra le due Pdl

Forse già il 18 ottobre l’approdo in Aula
Tutti i gruppi si sono espressi a favore del varo della commissione d'inchiesta, anche se si dovrà trovare un accordo su alcuni aspetti non marginali, come la durata dei lavori: mentre la proposta dell'opposizione ipotizza la durata di un solo anno, quella del M5S prevede che la bicamerale duri per l'intera legislatura. I tempi per l'approvazione della proposta di legge si profilano comunque rapidi: «L'obiettivo è quello di arrivare in Aula il 18 ottobre», ha riferito il relatore e Urso ha aggiunto che in questo modo a novembre la proposta potrebbe essere esaminata dall'altro ramo del Parlamento nella “finestra” dell'esame della manovra. Anche la senatrice Laura Bottici (M5S) conferma la tempistica in modo da far partire la commissione d'inchiesta «per metà gennaio».

M5S vuole “superprocura” per reati finanziari
Parlando del testo base cui si maggioranza e opposizione dovranno convergere il relatore ha assicurato l'intenzione di cercare un'intesa con gli altri proponenti su un tesrto condiviso. Ed ha garantito la sua disponibilità a discutere con tutti, pur ricordando che per il M5S ci sono alcuni «punti fermi». In particolare quello, sottolineato nel disegno di legge, di «valutare l'opportunità di istituire una “superprocura” per i reati bancari e finanziari o estendere la competenza alla Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo». Entrambe le proposte prevedono di far ripartire l'approfondimento sulla crisi del sistema bancario dalle conclusioni della commissione istituita nella passata legislatura. Per quanto riguarda la presidenza (oggi in conferenza stampa Giorgia Meloni ha auspicato possa andare a FdI), dalla la senatrice Bottici è arrivato l'auspicio che venga assegnata alla maggioranza, quindi ad un esponente di M5S o Lega.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...