GRUPPO PSA

Nuova DS4, svelate le prime informazioni della berlina in vendita nel 2021

Sarà offerta con un motore di punta ibrido plug-in da 225 cv e metterà nel mirino l’Audi A3 e la Classe A Mercedes sulla base di un confort d’alto bordo e di una tecnologia avanzata

di Corrado Canali

default onloading pic

Sarà offerta con un motore di punta ibrido plug-in da 225 cv e metterà nel mirino l’Audi A3 e la Classe A Mercedes sulla base di un confort d’alto bordo e di una tecnologia avanzata


3' di lettura

Si ispira al concept Aero Sport Lounge la nuova DS4 ed è una berlina compatta che però promette uno stile altrettanto audace rispetto alla showcar, ma che sarà svelato solo all’inizio del 2021. Per ora alla DS fanno sapere che l’auto si caratterizzerà per delle luci a Led distintive, una soluzione derivata dagli attuali modelli DS. Inoltre è realizzata sulla base della piattaforma modulare EMP2 sia pure evoluta che permette di ospitare sotto al cofano diversi tipologie di motorizzazioni, mantenendo sempre una silhouette atletica a cominciare dal frontale e con in più l'abbassamento del gruppo cofano-parafango.

Motore di punta l’ibrido plug-in da 225 cv

La nuova evoluzione della piattaforma EMP2 è stata creata per ospitare un propulsore ibrido plug-in, senza compromettere l’abitabilità a bordo. Un motore a 4 cilindri sovralimentato da 180 cv a cui si abbina un motore elettrico da 110 cc e il cambio automatico a 8 marce, per una potenza di sistema di 225 cv. Il tutto alimentato da una batteria più efficiente grazie a nuove celle, più compatte e accreditate di una maggiore capacità. Il pacco batterie è sistemato nella parte dietro della traversa deformabile e consentirà un'autonomia di marcia pari all'incirca 50 km nella sola modalità a zero emissioni.

Loading...

La DS4 offerta con una connettività molto evoluta

In termini di connettività, la priorità è stata quella di offrire soluzioni che non costringesse il guidatore a distogliere lo sguardo dalla strada. Con Extended Head Up Display la nuova DS4 offre un primo passo verso la realtà aumentata. Tramite una tecnologia immersiva, informazioni essenziali come la velocità, gli assistenti alla guida, la navigazione e i messaggi di avvertimento, così come la canzone che ascolta chi è alla guida o la chiamata che riceve, saranno visualizzate come se fossero proiettate sulla strada.

Un sistema di infotaiment di nuova generazione

A ciò si aggiunge un sistema di infotainment completamente ripensato. La nuova soluzione di connettività con l’auto incorpora l'ergonomia di uno smartphone con un'interfaccia tattile, fluida e reattiva, basata sul concetto di profili completamente personalizzabili tramite widget. Le impostazioni e le preferenze di visualizzazione saranno caricate in automatico quando si sale a bordo. Basterà fare un gesto con la mano verso le funzioni preregistrate. Lo schermo identifica movimenti comuni come lo zoom, la riduzione dello zoom e il riconoscimento della grafia. Perchè la mappatura siano al massimo delle potenzialità, gli aggiornamenti verranno effettuati tramite cloud in tempo reale.

Predisposta alla guida autonoma di livello 2

Già offerta su DS 3 Crossback, DS 7 Crossback e DS 9, la guida semi-autonoma di livello 2 verrà riproposta anche sulla nuova DS4 sia pure con un'importante evoluzione che si arricchisce di nuove funzionalità come il sorpasso semiautomatico, la regolazione della velocità anche in curva e la raccomandazione anticipata della velocità indicata dai segnali stradali. Il nuovo sistema incorpora sensori che registrano tutto ciò che accade dentro e intorno all'auto, grazie ad una dotazione che include un radar frontale, altri radar ai quattro angoli e una telecamera nella parte superiore del parabrezza.

Nuove sospensioni attivate da una telecamera

Con la nuova DS 4, il brand di lusso del Gruppo Psa porta al debutto anche la sospensione Active Scan Suspension che funziona grazie all'utilizzo di una telecamera ad alta velocità. Si trova nella parte superiore del parabrezza e anticipare le irregolarità della strada per  trasmettere i dati ad un elaboratore. Coi quattro sensori di assetto e i tre di accelerometri, il sistema agisce su ciascuna ruota in modo indipendente. Sulla base delle informazioni raccolte rende la sospensione più rigida o più flessibile secondo le necessità. Il risultato è un confort ottimizzato qualunque siano le condizioni della strada percorsa.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti