infrastrutture

Nuova linea ferroviaria a Oslo per Salini Impregilo e Pizzarotti

Alla joint venture italiana contratto da 388 milioni di euro. Hitachi Rail completa linea del metrò di Taipei (Taiwan) e fornisce 17 treni

di Marco Morino


default onloading pic
(AFP)

3' di lettura

Le eccellenze italiane nel campo dell’ingegneria dei trasporti (Hitachi Rail) e delle grandi opere (Salini Impregilo e Pizzarotti) conquistano nuovi successi all’estero. Le frontiere dello sviluppo spaziano dall’Asia al Nord Europa.

La Norvegia prende il treno
Partiamo dalla Scandinavia. Lo scorso fine settimana hanno ufficialmente preso il via i lavori sulla tratta ferroviaria tra le città di Nykirke e Barkaker, a sud della capitale norvegese Oslo, realizzata da Salini Impregilo (leader con una quota del 51%) in joint venture con Pizzarotti (49%). L’operazione segna l’ingresso di Salini Impregilo sul mercato norvegese.

Il progetto, commissionato nell’ottobre 2019 da Bane Nor - società statale responsabile del sistema ferroviario norvegese -, ha un valore di 388 milioni di euro e prevede la costruzione di una linea lunga 13,6 chilometri a doppio binario. Il programma nazionale di trasporto norvegese ha infatti tra le sue priorità la realizzazione di una linea ferroviaria continua a doppio binario tra Oslo e Tønsberg entro il 2024 e il potenziamento del tratto tra Nykirke e Barkaker consentirà di percorrere l’intera linea in circa un’ora, abbassando i tempi di viaggio e aumentando la frequenza dei treni in entrambe le direzioni. Il potenziamento di questa via ferroviaria punta a rafforzare le regioni al di fuori dell’area metropolitana a livello socio-economico e rappresenta così un altro tassello dell’impegno del gruppo Salini Impregilo per lo sviluppo della mobilità sostenibile nel mondo.

Contributo per un Copenhagenancora più "green"
Sempre nel Nord Europa, la società ha recentemente consegnato la nuova linea metro Cityringen a Copenhagen. Il gruppo ha realizzato nella capitale danese, che vanta il più evoluto sistema di mobilità pubblica in Europa, il nuovo anello metropolitano nel centro città: un mega progetto infrastrutturale che aiuterà Copenhagen a diventare la capitale più “verde” al mondo. In Francia, Salini sta contribuendo alla realizzazione del Grand Paris Express, l’estensione del sistema metropolitano e ferroviario parigino: un progetto visionario che punta sulla mobilità sostenibile per migliorare la qualità della vita degli abitanti, integrando le periferie con il centro e valorizzando le grandi aree urbane. L’ingresso di Salini Impregilo in Norvegia è coerente con gli obiettivi strategici della società, che punta su mercati nuovi, a basso rischio e che vantano grandi programmi di investimento nelle infrastrutture.

Il metrò di Taipei
Oggi c’è grande attenzione verso l’ambiente. Ferrovie e metropolitane risultano in forte sviluppo in tutto il mondo. Sempre nello scorso week end, Hitachi Rail ha completato il primo segmento della Circular Line, la linea di metropolitana automatica della città di Taipei (Taiwan). Hitachi Rail ha fornito anche 17 nuovi treni, che valgono 117 milioni, per la Taipei Circular Line, progettati per garantire elevate prestazioni in termini di costi di esercizio, comfort dei passeggeri, capacità e affidabilità del servizio. Dei 17 treni, due sono stati interamente prodotti nello stabilimento Hitachi di Reggio Calabria, mentre gli altri 15 sono stati realizzati tra Napoli, Reggio Calabria e Taipei (assemblaggio). Attualmente, Hitachi Rail è impegnata in diversi altri progetti per la mobilità in Taiwan: Hitachi Rail stima il valore complessivo dell’attuale portafoglio ordini e di quelli futuri in oltre 3 miliardi di dollari, rendendo Taiwan un mercato strategico per la società.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...