SUV GIAPPONESI

Nuova Mazda CX-5, come va e quanto costa

di Giulia Paganoni

default onloading pic


2' di lettura

Dopo il lancio nel 2012 Mazda CX-5 si rinnova enfatizzando ancora più la filosofia umanocentrica di Jinba Ittai. È una dura sfida per la casa giapponese, dato che il primo modello è riuscito a vendere 1,56 milioni di auto in tutto il mondo, facendo registrare un aumento dal 2012 del 25%. Il fil rouge tra le due generazioni è dato da due caratteristiche: il kodo design e le caratteristiche dello SkyActiv.

Nella nuova Mazda CX-5 le linee sono filanti e semplici con una lunghezza di 4,55 metri (10mm in più della precedente) e una larghezza di 1,84 metri. Il muso ha dei fari sottili adattivi a led con matrice suddivisa in 12 diodi, ciascuno dotato di unità monoculare sia per gli abbaglianti che per gli anabbaglianti. Queste linee sono enfatizzate dal nuovo colore Soul Red Crystal (su richiesta a €1.100) che si aggiunge ai classici otto disponibili. Gli interni sono stati riprogettati, migliorandone l'insonorizzazione con i doppi vetri anteriori e per i materiali impiegati.

Loading...
La nuova Mazda CX-5

La nuova Mazda CX-5

Photogallery14 foto

Visualizza

Il guidatore può avere la situazione del veicolo sotto controllo con l'head up display che mostra anche le indicazioni stradali del navigatore. All'infotainment si accede tramite il display centrale da 7 pollici collocato in posizione centrale. Utili le due prese usb posizionate all'interno del vano portaoggetti anteriore, a cui se ne aggiungono altre due nel poggiagomito posteriore.

Sono state migliorate ed ampliate le tecnologie di supporto alla guida con l'i-Activsense che include il regolatore di velocità con sensore radar con funziona Stop&Go e la lettura automatica dei cartelli stradali. A questo si aggiunge anche il G-Vectoring Control, che varia la coppia del motore per ottimizzare il carico su ciascuna ruota. La gamma motori si compone di tre motorizzazioni: lo SkyActiv-D 2.2 turbo-diesel (disponibile in due livelli di potenza da 150 cv e 175 cv), il benzina SkyActiv-G 2.0 (da 160 e 165 cv) e il nuovo SkyActiveG1+ di 2.5 litri da 194 cv a iniezione diretta con disattivazione cilindri per consentire una riduzione dei consumi e una marcia silenziosa.

Nel primo contatto sulle strade collinari intorno a Barcellona abbiamo provato il diesel 2.2 litri da 175 cv con trazione integrale in allestimento exclusive, il top di gamma. Nonostante sia più bassa di 35mm del modello precedente, la seduta è piuttosto alta. Molto curati gli interni in pelle bianca e i materiali del cruscotto, dove l'inserto della plancia è composto di metalli, nel puro stile delle spade giapponesi. Alla guida il motore ha dimostrato un'erogazione lineare della potenza, anche se il cambio non è immediato nelle cambiate (se si vuole una guida sportiva) e accusa un po' la mancanza dei paddle al volante (non sono previsti). Lo sterzo è leggero ma non diretto e nelle curve si sente l'altezza da terra. Cambiando contesto, in autostrada e in città il comfort di bordo e i sistemi come il Cruise Control Adattivo con funzione Stop and Go permette una marcia piacevole. I prezzi partono da poco più di 28 mila euro per il benzina 2.0 da 165cv e superano i 40 mila euro per il 2.5 benzina.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti