TEST DRIVE

Nuova Peugeot 2008: ecco come va la seconda generazione

La 2008 si allontana completamente dalla precedente ma, nel contempo, si avvicina formalmente alla più grossa 3008 e tecnologicamente in modo ancora più deciso alla nuova 208. E con una simile personalità riporta in gioco la casa francese nella mischia delle ruote alte di taglia compatta

di Massimo Mambretti


default onloading pic

3' di lettura

La nuova generazione della 2008 si inserisce nel solco delle altre nuove compatte del gruppo Psa – dalla consanguinea 208 alla Ds3 Crossback sino all'Opel Corsa – grazie all'architettura multi-energia Cmp che ospita indifferentemente i motori termici o il powertrain elettrico e a quanto celano le sue vesti, ha un aspetto più autorevole della precedente che trae spunti da quello tagliente della più grossa 3008 che la proietta nella galassia dei suv ed è molto hi-tech.

Peugeot 2008, la nuova generazione del suv compatto

Peugeot 2008, la nuova generazione del suv compatto

Photogallery15 foto

Visualizza

La carta d'identità della 2008 riporta anche misure in crescita rispetto a quelle della precedente, dato che la lunghezza arriva ad attestarsi a 4,30 metri e il passo si allunga di 6 centimetri, che si riflettono positivamente nei confronti dell'ampiezza dell'abitacolo. Infatti, anche posteriormente non ci sono limitazioni per le gambe dei passeggeri ma questa situazione non comporta un bagagliaio sottodimensionato in rapporto alla taglia, poiché ha una capacità di 434 litri. Per questi motivi la 2008 offre una funzionalità di tutto rispetto.

Gli interni
Nell'abitacolo il salto generazionale fra la 2008 di ieri e la nuova è ben trasmesso dall'arredamento, dalla gradevole presentazione generale e, specie sulle versioni di allestimento superiore, dall'impatto hi-tech creato dall'ultima evoluzione dell'i-cockpit. Integra la strumentazione digitale 3D portata alla ribalta dalla 208, alla quale affianca il display touch da 10” anziché da 7” del sistema d'infotainment con navigatore. Il sistema è compatibile con MirrorLink, Mirror Screen, Apple CarPlay e Android Auto ma, a dispetto di molte funzionalità settabili con la tastiera da pianoforte sistemata sulla consolle centrale portata sulla scena dalla 508, non è intuitivamente utilizzabile poiché prospetta molti sottomenù, fra i quali c'è anche quello relativo ad alcune impostazioni della climatizzazione comprese quelle della temperatura.

Peugeot 2008, la seconda generazione: come è e cosa cambia

Strumentazione digitale
Sebbene di nuova generazione e indubbiamente scenografico, l'i-cockpit continua a essere poco convincente dal lato pratico poiché, anche a dispetto del volante piatto nella parte superiore e delle regolazioni in altezza e profondità, non è semplice trovare il giusto compromesso tra postura ideale e strumentazione completamente visibile.

Al volante
Protagonista della prima fase del test della 2008 sulle strade della Provenza è stata la più potente versione a benzina, spinta dal 1.200 turbo con 155 cv e 240 Nm di coppia abbinato di serie al cambio automatico a 8 rapporti. Alla prova dei fatti questa 2008 al temperamento versatile che, soprattutto se sollecitato dalla modalità Sport, non esita a diventare brillante tanto da spingerla sino a 206 all'ora attraverso un'accelerazione da 0 a 100 in 8”9 (a fronte di una percorrenza media dichiarata di 16,4 chilometri con un litro) affianca un comportamento composto. La PureTech 155 risulta, quindi, sempre ben gestibile e maneggevole, senza imporre sacrifici sul fronte del confort generale che viene solo leggermente ridimensionato alle velocità più alte da qualche fruscio aerodinamico.

I motori e l’elettrica
La famiglia con motori termici della nuova 2008, in vendita a prezzi che vanno da 21 a 32mila euro, comprende altre due versioni PureTech 1.200, con 100 e 130 cv, e le turbodiesel BlueHdi di 1,5 litri con 100 e 130 cv. Gli allestimenti partono dall'Active e, attraverso l'Allure e il Gt Line, culminano nel Gt riservato alla 2008 più potente. Lo stesso schieramento è disponibile anche per la versione e-2008 a Emissioni Zero, spinta da un powertrain da 136 cv, in vendita a prezzi che spaziano da 38 a 44mila ai quali, però, come per le altre versioni si contrappongono le ormai dilaganti formule “pay per use” destinate a supportarne la diffusione. L'e-2008 è l'unica versione che non può essere equipaggiata con il Grip Control per ottimizzare la trazione sui fondi a bassa aderenza mentre, come tutte le altre può imbarcare Adas che arrivano a generare un sistema di guida semi-autonoma di livello 2.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...